sabato 27 aprile 2019

Vero o falso - MB - 1990 - partygame

Oggi vi parlo del gioco Vero o Falso edito dalla MB nel 1990, il gioco è adatto da 2 a 6 giocatori da 12 anni in su.
Io penso che possano giocarci anche bambini più piccoli, a partire dai 9 anni, in quanto le domande sono delle semplici curiosità e questa fascia d'età è molto attenta alle stravaganze tipo quelle presenti sul libro dei record. Inoltre, la difficoltà non è elevata perché si ha il 50% di possibilità di azzeccare o sbagliare.

Ci sono state , negli anni, varie versioni di questo gioco, ma attualmente non è più in commercio, infatti cercando su Amazon "Vero o falso"solo un gioco da tavolo con dei pulsanti diviso in tre manches o, in alternativa un libro. Vi lascio i link di queste cose così se decidete di acquistarle e volete supportare il nostro blog potete comprarle tramite i nostri collegamenti, in questo modo riceveremo una piccolissima percentuale. Grazie!

Se volete vedere il video dedicato a questo divertente party game vi lascio qui il link.


Contenuto della confezione

Nella confezione ci sono:
  • un dado con dei cuori interi e dei cuori infranti con i numeri dall'1 al 3;
  • 6 pedine tipo tappi di differenti colori: giallo, arancione, rosso, viola, verde, blu;
  • una clessidra da 60 secondi, totalmente in plastica;
  • 6 coppie di carte vero falso, con differenti retri: un leone, un rappresentante di un popolo africano, una rana, una coccinella, un mangia-fuoco e la donna scimmia Giulia Pastrana;
  • un tabellone;
  • un portacarte con tantissime carte delle domande;
  • 2 carte riepilogo;
  • le istruzioni.


Preparativi

Prima di poter iniziare la partita dovete sistemare i segnalini sul tabellone, nella casella dove si trova la freccia dello stesso colore. Inoltre, consegnate a ogni giocatore una coppia di carte, si riconoscono dal retro uguale, sul fronte hanno indicate tutte e due le parole vero con un cuore intero e falso con un cuore spezzato. Disponete a un lato del tabellone: il portacarte, le carte riepilogative il dado e la clessidra.


Come si gioca

Per la variante classica il giocatore di turno, quello addetto alla lettura delle domande, non prenderà parte alla manche. Egli leggerà il quesito relativo al colore della casella dove si trova il giocatore successivo.
Ogni tinta indica una categoria:
  • giallo, epoca avanti Cristo;
  • verde, dall'anno 1 al 1899;
  • arancione dal 1900 ad oggi;
  • celeste, jolly, domande di qualsiasi epoca.

Si gira la clessidra e i giocatori hanno 1 minuto per decidere quale risposta dare, questa si fornisce mettendo coperta davanti a se la carta corrispondente. Allo scadere del tempo si ruotano tutte le carte e chi ha dato la risposta giusta avanzerà di una casella in avanti o verso l'interno del percorso, come decide lui. 
Chi ha sbagliato invece dovrà spostarsi di una casella verso l'interno del percorso, con il rischio di arrivare al centro. Quando giunge qui dovrà ripartire dalla casella di partenza.


Il tabellone è sostituito da 3 cerchi concentrici, più si va verso il centro, più la strada da percorrere, per fare un giro completo, sarà breve. Infatti il fine del gioco è quello di arrivare nella casella mondo del proprio colore. I concorrenti, quindi, quando danno risposte esatte possono spostarsi in avanti o verso il centro per decidere di fare meno strada. 

Prima della lettura della domanda bisognerà tirare il dado:
  • nel caso un cui la risposta della domanda sia falsa ed è uscito un cuore spezzato tutti i giocatori che hanno indovinato avanzeranno, oltre che di 1, anche della cifra indicata sul dado. Lo stesso vale quando esce un cuore intero e la risposta alla domanda è vera.
  • Quando accade, invece che la risposta data non è in concordanza con il dado, quelli che hanno indovinato andranno avanti di una sola casella.
Come già detto chi riuscirà a fare tutto il giro del tabellone vincerà la partita.

Varianti

Le istruzioni prospettano 2 varianti per questo gioco.

La prima è relativa a partite di 2 o 3 giocatori, in queste anche chi legge le domande può rispondere, inoltre si deve raggiungere il mondo con un numero esatto di punti.

La variante difficile invece prevede che se il giocatore successivo a colui che legge la domanda, indovina può andare avanti di un'ulteriore casella, se si trova nelle caselle più vicino al centro che hanno nella parte bassa stampato un +1.

Con i nostri amici abbiamo anche giocato a Vero falso anche in squadre, così ragionerete tutti insieme sulle risposte da dare.

Spero che questo gioco vi sia piaciuto, se lo avete fatecelo sapere nei commenti!