venerdì 26 febbraio 2016

Twister ringz - hasbro - 2013

Ciao! 
Oggi vi parlerò di un gioco nuovo, forse molti di voi avranno questa mia stessa abitudine, altri, invece, mi biasimeranno per questo, ma io, quando vedo un cesto in un negozio non posso esimermi dall'avvicinarmi incuriosita, perchè cesto è sinonimo di sconti e sconti sono sinonimo di vecchiume. Io sono un' amante del vecchiume e delle buone occasioni questo fa si, di conseguenza, che io sia anche un' amante dei cesti nei supermercati.
Tutta questa premessa per dire che questi twister ringz li ho trovati in un cesto super scontati, e menomale, aggiungerei, perchè oltre ad essere poco divertenti sono anche fonte di spesa.

Se volete vedere il video in cui ne parlo con Po potete cliccare qui..

I twister ringz sono della Hasbro e sono usciti nel 2013 all'interno della serie rave di cui fanno parte anche gli hoopz e lo skip it. I primi sono dei cerchi luminosi da far girare sulle braccia ed il secondo è quel gioco che andava molto negli anni novanta nel quale dovevi far girare questa palla attaccata ad una corda applicata alla caviglia, l'innovazione di quest' ultima risiede sempre nelle luci.
C'è anche il dance rave in cui devi acciaccare dei cerchi colorati sul pavimento seguendo una coreografia, ed una sorta di arma delle tartarughe ninja costituita da due bastoncini legati tra loro, infatti si chiama twister stickz (la z non manca mai fa molto gggiovane).

Sinceramente questa linea di giocattoli non è molto riuscita, ne ho visto pacchi di esemplari rimasti invenduti nei negozi. L'unica cosa carina di questi giochi è che sono illuminati, quindi se li trovate ad un prezzo stracciato potete comprarli ed utilizzarli in discoteca o in qualche festa estiva sulla spiaggia invece dei gadget con gli starlight che a me mettono sempre l'ansia in quanto poi finiscono e non possono essere riutilizzati.

Io ho comprato gli anelli: i ringz, pensando che potessero essere divertenti in quanto io amo particolarmente quei giochi che si fanno da bambini in cui ci sono delle canzoncine accompagnate da complicate coreografie di battiti di mani, ricordo ancora qualche riff imparato alle elementari. 

Sulla confezione c'è scritto da 8 anni in su, per 1 o 2 giocatori quindi pensavo che con una singola confezione ci si potesse giocare in due ma non è così perchè ad ogni persona servono 2 anelli per giocare, ecco la beffa sono dovuta tornare al negozio per comprarne un' altra confezione. Inoltre sulle istruzioni c'è scritto che una volta comprati bisogna sostituire le batterie che sono solo dimostrative e ogni anello contiene ben 3 batterie a pasticca (A76 da 1,5 volt) che non sono propriamente economiche. Io non le ho ancora cambiate e pare che ancora non mi abbiano abbandonata.




Gli anelli sono molto grandi, non solo la parte superiore, dotata di un pulsante che permette loro di accendersi ma anche l'anello stesso che è molto largo perfino per me figuriamoci per un bambino.

In commercio ne potete trovare di quattro tipi, lo so all'apparenza sembrano tutti uguali ma se guardate bene hanno il bordo di quattro colori diversi: rosso blu giallo o nero.

Per iniziare a giocare dovete calzare anzi meglio indossare gli anelli uno per mano ed accenderli premendo il pulsante che funge anche da pietra decorativa su di essi, poi cominciate subito a fare le coreografie sennò nel giro di poco tempo si spegneranno da soli.

Vedete subito che agitando con vigore le mani o battendone gli anelli cambieranno colore, per vincere dovrete essere abili a far rimanere lo stesso colore su tutti e due gli anelli.
Quando li accendete sono entrambi rossi e sulle istruzioni,c'è un unica coreografia proposta nella quale dovete fare dei cicli infiniti di schioccamenti (be dopo petaloso concedete anche a me dei termini evocativi dell'azione che dovete compiere) di dita e una sorta di movenza macarenica, dovrete avere entrambi gli anelli colorati di blu.

E' abbastanza frustrante il gioco perchè gli anelli sono molto sensibili e anche non volendo cambiano colore. Sul sito indicato sulla confezione sono presenti altre coreografie non particolarmente esaltanti e naturalmente l'invito, che si fa sempre quando finiscono le idee e si vuole sottolineare la creatività del gioco, di inventarne alcune vostre.

Il mio parere è che questo è un gioco poco divertente ma se volete giocare a principesse con anelli luminosi, fare i fighi in pista da ballo o conquistare la vostra anima gemella con un anello speciale potete anche affrontare una spesa minima.

Se volete potete dirmi nei commenti cosa ne pensate del gioco se lo avete provato!
Alla prossima:)

lunedì 22 febbraio 2016

Spago spaghetti MB 1990

Ciao!
Oggi vi parlerò di un gioco della MB che si chiama in italiano spago spaghetti è adatto da 6 anni in su per 2-4 giocatori.
Se volete vedere la video recensione di questo gioco basta che cliccate qui.

Questo gioco non è mio, mi è stato prestato da una mia cara amica ma mi ricordo perfettamente la pubblicità o una trasmissione televisiva dove ce n'era una versione grande, questa volta mi sa proprio che sto vaneggiando perchè questa cosa non la ricorda nessuno.
Una cosa che annovero tra i ricordi della mia infanzia è la grafica della confezione, forse era uno dei giochi che si trovava ad altezza bambini, nel negozi di giocattoli vicino a casa mia, che ora è stato soppiantato da un mega cinese, dove mi portava sempre mio nonno.

Si tratta di un gioco teoricamente divertente ma giocandoci da grandi è un po' barboso soprattutto non credo sia tanto resistente, se dopo un po' di anni di variazioni repentine di temperature e sole diretto credo che se non ci andate con delicatezza, tutti i condimenti vi si romperanno.

Ma andiamo per ordine, si tratta di un gioco ispirato all'italiadal punto di vista dagli americani, data la grandiosa illustrazione sulla scatola che mostra diversi partecipanti ad una gara di spaghetti, in cui vince chi ne mangia di più.



Inoltre i condimenti e la grafica del tabellone sono molto americaneggianti, noi non metteremmo mai funghi polpette cipolle e peperone verde in un piatto di spaghetti al pomodoro. Una cosa carina sono i vari nomi dello stesso gioco nei vari paesi europei riportati sul retro della confezione.
Le istruzioni si trovano sul retro del coperchio sono dettagliate, spiegano sia il montaggio, sia some riporre il gioco una volta ultimato: a faccia in giù nell'affare di plastica che ha degli incavi fatti a posta per alloggiare le padelle che in realtà sono i cucchiai.


Nella sezione dove vengono indicati le cose contenute nella scatola è riportata la dicitura "ingredienti" e trovo che questa cosa sia molto carina.

Nella scatola quindi troverete:

  • 28 ingredienti (divisi tra polpette o meatballs, peperoni, funghi, cipolle e pomodoro);
  • un dado sul quale ogni faccia ha un ingrediente e in più c'è un punto interrogativo;
  • una plancia di gioco dove alla prima partita dovrete montare 4 cucchiaie i 4 spaghetti colorati che non sono nient' altro che delle corde legate alle rispettive forchette (di colore giallo, rosso, blu e verde).



Se giocate in 4 non ci sono problemi ad ogni giocatore verrà assegnata una forchetta se giocate in 3 anche, perchè una forchetta resterà inutilizzata ma se giocate in due dovete scegliere per ogni giocatore due colori altrimenti gli spaghetti sulla plancia di gioco saranno poco intricati e per vincere dovete arrotolare lo spaghetto con entrambe le forchette che avrete scelto.

Svolgete lo spago dalla forchetta del colore che avete selezionato ed incastratela nel cucchiaio, ogni giocatore tirerà in alto il proprio spaghetto e lo lascerà ricadere sulla plancia di gioco al suono di "spago spaghetti".
I fili devono essere lasciati così come cadono e al proprio turno ogni giocatore infilerà un condimento in uno dei buchi presenti sulla plancia di gioco. Mi raccomando i pioli dei condimenti hanno una parte smussata quindi se non entrano nel foro ruotateli e non forzate perchè si potrebbero rompere. Una volta sistemati tutti i condimenti tutti i fori saranno tappati e si potrà cominciare a giocare.




I giocatori ruoteranno la loro forchetta arrotolando la porzione di spaghetto che non è stata imprigionata nei condimenti, non tendete troppo lo spago altrimenti la forchetta potrebbe fuoriuscire dal proprio alloggiamento.
In seguito, al proprio turno, ogni giocatore tira il dado e dovrà toglierà dalla plancia di gioco il condimento che gli è uscito, se tirerà un punto interrogativo potrà scegliere a suo piacimento il condimento. Al termine del turno al grido di spaghetti tutti i giocatori CONTEMPORANEAMENTE dovranno avvolgere la loro forchetta perchè può capitare che la rimozione di un ingrediente agevoli più giocatore.
E' importante che tutti i giocatori arrotolino i propri spaghetti contemporaneamente perchè alla fine del gioco se si sono liberati più spaghetti sarà il giocatore più veloce ad arrotolare a vincere la partita.
Quindi si continua così tirando il dado ed arrotolando gli spaghetti fino a quando un giocatore ha arrotolato tutto il proprio spaghetto.


Una cosa che non vi ho detto è che quando esce un ingrediente che non è più presente sul tebellone dovete tirare il dado finchè non vi esce un ingrediente presente che potete divellere.

Fate attenzione, se comprate questo gioco usato, che tutti i perni e i pioli degli ingredienti siano integri.

Se anche voi avete o avevate questo gioco raccontatemelo nei commenti!
Alla prossima :)

mercoledì 10 febbraio 2016

Hangman/ l'impiccato - MB/hasbro 2007 gioco elettronico

Ciao!
Oggi vi parlerò di una cosa strana cioè del gioco hangman della MB, per chi, come me, ha dei problemi con l'inglese si tratta dell'impiccato, si proprio quel gioco che la maestra vi faceva fare alle elementari al posto del gioco del silenzio in cui si doveva indovinare una parola sconosciuta; altrimenti, per ogni lettera sbagliata, si materializzava la sagoma di un povero omino sulla forca.
Io non dimenticherò mai quando una mia amica cercò di farci indovinare la parola cacaraccia e nessuno riusciva a capire cosa fosse, ahahah, alla fine scoprimmo che intendeva scarafaggio, non so da voi, ma nel mio dialetto si dice così.  Vedendo, però, il gioco della ravensburger con gli scarafaggi (il gioco della cucaracha) sto pensando che forse anche in qualche altra parte del mondo si dirà così ahahah.

Se volete vedere la video recensione di questo gioco potete cliccare qui

Sono uscita di nuovo dai binari, comunque questo gioco si può benissimo fare con un foglietto ed una penna, quindi si tratta di un semplice gioco da viaggio o da intrattenimento ma la MB ha pensato bene di trasformarlo in un gioco elettronico.

Dagli anni '70 lo continua ad editare sia in modalità da viaggio che no, cambiando periodicamente la grafica, infatti si può trovare quello con due plance da gioco su cui inserire le lettere, credo che in questo ci si sfidi in due giocatori ed ognuno deve indovinare per primo la parola dell'altro, o nell' altra versione, in cui solo un giocatore è attivo nell'indovinare la parola dell'avversario e l'altro si limita solo a montare i pezzi di un vero pupazzo giallo.
Le foto di questi giochi le trovate facilmente in rete digitando hangman MB.

Io oggi vi parlerò del gioco elettronico che ho trovato sempre in uno di quei cinesi che fanno incetta di fondi di magazzino di negozi che sono andati in fallimento.
Il fatto che il gioco fosse elettronico non mi ha particolarmente stupita, infatti la MB ha trasformato molti dei suoi games in elettronici, un esempio è perfection di cui io ho la versione reale, e mi chiedo come mai possa essere quella elettronica, se qualcuno di voi che mi sta leggendo lo possiede mi faccia sapere.
La cosa che mi ha più sconcertata, è stata un' altra, che il gioco è in inglese, no forse non avete capito...non le spiegazioni e le scritte sul gioco, ma proprio le parole che il povero giocatore deve indovinare sono in inglese...O.O

Come mai un gioco così è arrivato nelle mani dei cinesi?
Ora non so se ne esiste anche una versione italiana o se ne è esistita una prima infatti, sempre navigando in rete ho visto che l'esemplare che ho io è della seconda generazione di giochi elettronici, la prima che ne comprendeva vari è molto più bella, decorata e con molti più pulsanti.

Il gioco è adatto per un solo giocatore da 8 anni in su e in se non è male perchè ha diverse modalità di gioco ma l'inglese lo rende un po' ostico.
Nella confezione trovate solo il gioco dotato di 1 batteria CR2032 da 3 volt (ogni volta che la toglierete o cambierete tutti i vostri progressi- il punteggio quindi- verranno cancellati) e le spiegazioni

La grafica della confezione riprende il gioco da tavola antico che era ambientato nel vecchio west o nel far west visto che siamo in america infatti sullo sfondo del piccolissimo schermo c'è il profilo delle montagne e l'impiccato avrà la forma di un cowboy.




Sotto allo schermo troverete 3 pulsanti piccoli dotati di scritte bianche poco visibili, il primo da sinistra (sound) serve per attivare o disattivare i suoni, il secondo per vedere il vostro punteggio massimo (hi score) e l'ultimo per accenderlo (on/new).
In basso troverete un pulsante molto grande con quattro frecce per selezionare le lettere e le modalità di gioco ed affianco il pulsante enter per confermare le vostre scelte

Nel gioco ci sono due game:
GAME 1 (normale gioco dell' impiccato, quindi il gioco vi sistemerà la lettera che avrete indovinato nella sua corretta posizione).
GAME 2 (in questo gioco le lettere appariranno nell'ordine in cui le avete indovinate quindi dovete fare uno sforzo in più per riordinarle nella vostra testa e ricomporre la parola).

Ogni game ha dei sotto livelli:
SKILL 1 in cui potete scegliere la categoria (animali, musica, scuola,...) e il numero di lettere che avrà la parola da indovinare;
SKILL 2 potete scegliere solo il numero di lettere e il gioco sceglierà la categoria;
SKILL 3 non potete scegliere nè il numero di lettere nè la categoria.

Nonostante la complessità della frase precedente credo che abbiate capito la finalità del gioco!
Alla prossima! 

giovedì 4 febbraio 2016

Gira la moda-MB - 1990

Ciao!
Oggi vi parlerò di un gioco TOP degli anni '90 si tratta di gira la moda edito dalla MB non si sa precisamente l'anno perchè sulla confezione ne sono riportati diversi 1987-1990-1991, é un gioco adatto da 5 anni in su.
Se ne volete vedere la video recensione potete cliccare qui.

Non si tratta di un gioco da tavolo anche se l'aspetto è proprio quello, cioè ha una scatola rettangolare che si impila perfettamente con gli altri giochi da tavolo ma all'interno c'è un semplice giocattolo che permette di realizzare modelli, anzi modelle che possono essere impiegate per fare una sfilata di moda.
Ora che mi viene in mente perchè non ne hanno creato anche un gioco da tavolo? Vedendo vecchie pubblicità su internet e sfogliando i mini cataloghi presenti nei giochi ho scoperto l'esistenza di un gioco basato sulla moda (si chiama proprio sfilata di moda) della line ragazze in gamba della Clementoni che non conosco quindi non so se abbia qualcosa in comune con gira la moda.

Comunque gira la moda era un must di quando facevo le elementari, a me piaceva tantissimo, peccato che quando me l'hanno regalato dopo poco sia uscita la versione potenziata in cui si potevano girare le varie sezioni della ruota per avere il doppio di modelli ed inoltre era presente una passerella per far sfilare i vari vestiti.




Gira la moda è un gioco che si basa su un principio super semplice  quindi è difficile che si rompa, al massimo possono finire i mitici gessetti della moda che si inseriscono nel affare giallo, utili per ripassare i modelli, ma potete ovviare a ciò utilizzando un semplice gessetto nero.

Nella scatola troverete: 
  • una ruota della moda;
  • un paio di forbici, che io ho capito solo dopo degli anni che servivano per ritagliare i modelli dopo che erano stati incollati su un cartoncino e utilizzati per la propria sfilata personale;
  • due ricambi per il gessetto della moda;
  • un set di colori di cui il rosa è davvero degno di nota, da un colore all'incarnato delle modelle quasi realistico, rispetto ai normali rosa usati dalle bambine anni novanta, nei quali si vedeva palesemente una bordatura bianca e una colorazione più pigmentata al centro.



La ruota della moda presenta tre sezioni: quella esterna fissa di color fragola, in cui sono presenti le parti basse delle modelle dotate di gonne o pantaloni,una parte centrale mobile gialla, dove sono i busti e le braccia delle modelle e una porzione mobile lilla con le teste delle mannequin.

Per realizzare la vostra mise dovrete allineare le tre parti della ruota secondo il vostro gusto girare l' attrezzo verde in modo che esso capiti proprio sul vostro modello, mettere un foglio di carta bianco sul vostro modello, ed abbassarci sopra l'arnese verde per fissare lo stesso. Infine, utilizzando il gessetto della moda, ripassare la modella e il suo abito.
I disegni sulle varie ruote, infatti, sono sporgenti e verranno ricalcati sul foglio. Il modello presenterà inevitabilmente delle sbavature o imperfezioni ma se siete decisi e non ripassate varie volte sullo stesso punto il risultato è più che accettabile.



Potete comunque decidere di ripassare le sbavature con la matita ma ricordatevi che, trattandosi di un gessetto, le linee tracciate non si cancellano se ci provate avrete una brutta macchia nera sul foglio.

Utilizzando il gioco negli ultimi anni ho deliberatamente ricalcato male le modelle, cioè senza calcare troppo, così avevo modo di cambiare sia i capelli sia la lunghezza o la foggia degli abiti.

Ora non vi resta che colorare il modello, per questo potete utilizzare le varie stoffe che intervallano le gambe e i busti, basta mettere il foglio con la vostra mise sulla trama che più vi piace e colorare la stoffa, così avrete anche una trama: a pois, con le stelle, le gocce, delle linee a zig zag, del pizzo ecc.

C'è anche la possibilità di ricalcare un cane o un gatto affianco alla vostra modella.

Spero che questa recensione abbia suscitato in voi molti ricordi del passato o incuriosito, MB ma perchè non produci più questo gioco?