venerdì 26 febbraio 2016

Twister ringz - hasbro - 2013

Ciao! 
Oggi vi parlerò di un gioco nuovo, forse molti di voi avranno questa mia stessa abitudine, altri, invece, mi biasimeranno per questo, ma io, quando vedo un cesto in un negozio non posso esimermi dall'avvicinarmi incuriosita, perchè cesto è sinonimo di sconti e sconti sono sinonimo di vecchiume. Io sono un' amante del vecchiume e delle buone occasioni questo fa si, di conseguenza, che io sia anche un' amante dei cesti nei supermercati.
Tutta questa premessa per dire che questi twister ringz li ho trovati in un cesto super scontati, e menomale, aggiungerei, perchè oltre ad essere poco divertenti sono anche fonte di spesa.

Se volete vedere il video in cui ne parlo con Po potete cliccare qui..

I twister ringz sono della Hasbro e sono usciti nel 2013 all'interno della serie rave di cui fanno parte anche gli hoopz e lo skip it. I primi sono dei cerchi luminosi da far girare sulle braccia ed il secondo è quel gioco che andava molto negli anni novanta nel quale dovevi far girare questa palla attaccata ad una corda applicata alla caviglia, l'innovazione di quest' ultima risiede sempre nelle luci.
C'è anche il dance rave in cui devi acciaccare dei cerchi colorati sul pavimento seguendo una coreografia, ed una sorta di arma delle tartarughe ninja costituita da due bastoncini legati tra loro, infatti si chiama twister stickz (la z non manca mai fa molto gggiovane).

Sinceramente questa linea di giocattoli non è molto riuscita, ne ho visto pacchi di esemplari rimasti invenduti nei negozi. L'unica cosa carina di questi giochi è che sono illuminati, quindi se li trovate ad un prezzo stracciato potete comprarli ed utilizzarli in discoteca o in qualche festa estiva sulla spiaggia invece dei gadget con gli starlight che a me mettono sempre l'ansia in quanto poi finiscono e non possono essere riutilizzati.

Io ho comprato gli anelli: i ringz, pensando che potessero essere divertenti in quanto io amo particolarmente quei giochi che si fanno da bambini in cui ci sono delle canzoncine accompagnate da complicate coreografie di battiti di mani, ricordo ancora qualche riff imparato alle elementari. 

Sulla confezione c'è scritto da 8 anni in su, per 1 o 2 giocatori quindi pensavo che con una singola confezione ci si potesse giocare in due ma non è così perchè ad ogni persona servono 2 anelli per giocare, ecco la beffa sono dovuta tornare al negozio per comprarne un' altra confezione. Inoltre sulle istruzioni c'è scritto che una volta comprati bisogna sostituire le batterie che sono solo dimostrative e ogni anello contiene ben 3 batterie a pasticca (A76 da 1,5 volt) che non sono propriamente economiche. Io non le ho ancora cambiate e pare che ancora non mi abbiano abbandonata.




Gli anelli sono molto grandi, non solo la parte superiore, dotata di un pulsante che permette loro di accendersi ma anche l'anello stesso che è molto largo perfino per me figuriamoci per un bambino.

In commercio ne potete trovare di quattro tipi, lo so all'apparenza sembrano tutti uguali ma se guardate bene hanno il bordo di quattro colori diversi: rosso blu giallo o nero.

Per iniziare a giocare dovete calzare anzi meglio indossare gli anelli uno per mano ed accenderli premendo il pulsante che funge anche da pietra decorativa su di essi, poi cominciate subito a fare le coreografie sennò nel giro di poco tempo si spegneranno da soli.

Vedete subito che agitando con vigore le mani o battendone gli anelli cambieranno colore, per vincere dovrete essere abili a far rimanere lo stesso colore su tutti e due gli anelli.
Quando li accendete sono entrambi rossi e sulle istruzioni,c'è un unica coreografia proposta nella quale dovete fare dei cicli infiniti di schioccamenti (be dopo petaloso concedete anche a me dei termini evocativi dell'azione che dovete compiere) di dita e una sorta di movenza macarenica, dovrete avere entrambi gli anelli colorati di blu.

E' abbastanza frustrante il gioco perchè gli anelli sono molto sensibili e anche non volendo cambiano colore. Sul sito indicato sulla confezione sono presenti altre coreografie non particolarmente esaltanti e naturalmente l'invito, che si fa sempre quando finiscono le idee e si vuole sottolineare la creatività del gioco, di inventarne alcune vostre.

Il mio parere è che questo è un gioco poco divertente ma se volete giocare a principesse con anelli luminosi, fare i fighi in pista da ballo o conquistare la vostra anima gemella con un anello speciale potete anche affrontare una spesa minima.

Se volete potete dirmi nei commenti cosa ne pensate del gioco se lo avete provato!
Alla prossima:)

Nessun commento:

Posta un commento