giovedì 21 maggio 2015

Gioco Top Coeur -1988/89 -Jumbo

Ciao!
Oggi vi parlerò del gioco TOP COEUR, edito nel 1988/89 (sulla scatola non è molto chiaro) della marca Jumbo adatto a 2 o più giocatori da 10 a 16 anni.

Se volete vedere la video- recensione di questo gioco cliccate qui.



Ora molti di voi si staranno facendo questa domanda "ma che razza di gioco è? chi lo ha mai sentito nominare". 
Io vi rispondo che avete perfettamente ragione, infatti questa recensione la scrivo solo a dovere di cronaca perchè credo di essere la sola persona in Italia a possedere questo gioco dato che è stato prodotto ad Amsterdam e le spiegazioni sono solo in due lingue una delle quali non so se sia tedesco o olandese e l'altra è il francese (menomale sennò non avrei mai saputo come ci si giocasse).
Non capisco perchè le spiegazioni siano in olandese/tedesco dato che le carte per giocarci sono solo in francese, comunque se volete sapere come l'ho avuto ecco a voi la sua storia.

Una domenica pomeriggio mi sono recata ad uno di quei mercatini dell' usato che fanno in piazza che io di solito odio da cui mi tengo molto volentieri alla larga, inaspettatamente questa volta su una bancarella ho trovato montagne di giocattoli vecchi che nessuno si cacava minimamente anche perchè erano francesi (ne ho anche altri 2 che vi racconterò nelle prossime recensioni) allorchè dato che era tutto ad 1 euro l'ho preso incuriosita anche dalla copertina anni ottanta. 
A sto punto non so se avete capito che ho un debole per quei film da teen ager anni ottanta tipo il tempo delle mele, breackfast club e via dicendo.

Il gioco era nuovo con le varie parti incellofanate anche se la scatola è un po' scorticata e all'interno ho trovato anche le spiegazioni di un altro gioco della marca Unica chiamato "droles de dragons" che, da quello che ho capito, dovrebber essere una cosa di di draghi che devono infilare la loro testa in alcuni cerchi...se lo conoscete rendetemi erudita riguardo ciò!

Vi dirò giocare a Top Coeur non è molto semplice a meno che non si parli e si capisca il francese (non è il mio caso che faccio solo finta) perchè si tratta di un gioco di domande.

Nella confezione trovate:
  • due quadrifogli uno fucsia e uno azzurro che si incastrano fra loro, ognuno ha una lettera (A -B- C- o D) su ciascun petalo
  • un mazzo di carte con delle domande a risposta multipla (naturalmente contrassegnate da A B C o D) su entrambe le facce.




Il gioco, a discapito di quello che c'è disegnato sulla scatola, non riguarda affatto l'affinità tra ragazze e ragazzi ma più che altro testa la conoscenza che ognuno ha dell' altro
Il giocatore di turno prende uno dei due quadrifogli e da l'altro uno al giocatore che viene dopo di lui, pesca una carta gli legge la domanda e le varie risposte.
A questo punto il giocatore interrogato dovrà scegliere una risposta non dicendola ad alta voce ma mettendo il petalo con la lettera corrispondente verso l'altro. 
Il giocatore che ha letto la domanda dovrà fare lo stesso indovinando quale risposta può aver dato l' altro giocatore, avvicinando i due quadrifogli, se le due risposte saranno uguali si sentirà un suono.


A questo punto il giocatore che ha fatto la domanda potrà sfidare un altro suo amico e così via. Chi raggiungerà per primo le 10 risposte esatte vince.

Vi preannuncio che anche non capendo il francese, o forse proprio per questo, le domande sono assurde, alcune ti interrogano su quale lavoro vorresti fare, dove andresti in gita ma non mancano quelle ambigue tipo: se trovassi dei giornali porno in un armadio di tuo nonno cosa faresti?

E con questo dubbio amletico vi lascio se avete qualche domanda su questo gioco non esitate a scrivermi.

Alla prossima:)


venerdì 8 maggio 2015

Gioco da tavolo "il trabocchetto" - MB - 1993

Ciao!
Oggi vi parlerò del gioco da tavolo il trabocchetto edito dalla MB nel 1993, adatto da 2 a 4 giocatori da 7 anni in su, esclusa mia madre che non è mai riuscita a capire questo gioco.

Se volete vedere la polemica video recensione potete cliccare qui



Ecco finalmente un gioco della mia infanzia! Io ero letteralmente innamorata del trabocchetto quando ero piccola, ci giocavo (e vincevo) sempre a casa di alcuni miei amici e ho sempre desiderato possederlo. Un Natale fui esaudita. Mi ricordo perfino la pubblicità in tv e la canzoncina che c'era di sottofondo...*_*
Non vedevo l'ora di giocarci, l'ho aperto l'ho montato e ho scoperto che mia mamma invece lo odiava, non è mai riuscita a capire che per far cadere una pallina devi spostare prima i cursori più in alto (per come l'ho montato io sono i blu) e poi quelli più in basso (nel mio caso i rossi) e lei continuava a muovere sempre e solo i rossi e sempre e solo i cursori che erano dal suo lato del tabellone. Sbagliava anche nella fase iniziale e invece di mettere le palline nei buchi chiusi le metteva nei buchi aperti e io mi arrabbiavo tantissimo. Per questo motivo, avendo solo mia mamma per giocare, il mio gioco è stato giocato pochissimo ed è praticamente nuovo, ma continuavo comunque ad andare dai miei amici per batterli XD.

Contenuto della confezione


Il gioco è semplicissimo, nella scatola troverete:
  • la plancia dove sistemare le palline con vari cursori da muovere;
  • 24 palline, 6 di ogni colore: giallo,verde, viola e arancione.

Preparativi

Nella fase iniziale del gioco ogni giocatore, a partire da quello più giovane, sistema una biglia per volta sulla plancia; che ve lo dico a fare se mettete le palline sui cursori più in alto avrete meno possibilità che cadano perché c'è il 50% di probabilità che sotto ci sia un altro strato a proteggerle nel caso dopo un movimento incontrino un buco. Se le posizionate più in basso, se dopo uno spostamento incontrano un buco queste cadranno al 100%.

Dopo la prima fase il primo giocatore muove un cursore a sua scelta di una posizione: se si trova a metà può essere spostato in alto o in basso, se si trova in basso o in alto deve essere spostarlo necessariamente fino a metà, finché non sente uno scatto.


Non si può muovere un cursore per due volte consecutive a meno che non si giochi in due (dopo che si è mosso due volte però bisogna cambiare cursore).

Bisogna muovere per forza la levetta che si tocca.

Il giocatore che avrà per ultimo le sue biglie ancora in gioco sarà il vincitore. Se con l'ultima mossa cadono tutte le biglie in gioco, il vincitore sarà colui che ha mosso il cursore.

Una cosa che non ho mai capito è perché ognuna delle quattro vaschette laterali dovesse essere contraddistinta da una pallina colorata da incastrare in un pertugio, la trovo una cosa inutile visto che le palline non terminano mai la loro corsa, dopo che sono state abbattute, nel contenitore corrispondente.

Se anche voi amate questo gioco o volete raccontarmi qualche aneddoto a riguardo potete lasciare un commento qui sotto.

Alla prossima:)

venerdì 1 maggio 2015

Gioco da tavolo "Piccola principessa" - Clementoni - 1992

Ciao!
Oggi recensisco il gioco da tavolo Piccola principessa edito dalla Clementoni nel 1992, è adatto a bambine da 5 anni in su, per massimo 4 giocatori.

Se non avete voglia di leggere e volete vedere una video-recensione di questo gioco potete cliccare qui.



Da piccola ho sempre desiderato possedere piccola principessa soprattutto perché, oltre al gioco da tavolo, che sinceramente non credo interessasse a nessuna bambina, c'erano ben 4 parure composte da collana, bracciale, orecchini e anello e in più c'era anche una fantastica corona. 
La pubblicità non la ricordo (se volete vederla la trovate facilmente su youtube) ma la scatola, presente sugli scaffali di tutti i negozi di giocattoli, è rimasta impressa nella mia mente. La grafica non è delle migliori anche perché alcuni gioielli sembrano dei vermi ma ma la presenza del castello e della corona erano un richiamo infallibile per tutte le bambine.

Il gioco ai miei tempi costava davvero tanto e a causa di questo e della scarsa accezione educativa che aveva, i miei non me lo comprarono.
Proprio per questo motivo l'ho acquistato io con i miei soldi alla veneranda età di 28 anni e non vi dico la soddisfazione che ho avuto nel farci giocare mia madre.
Se decidete di comprarlo di seconda mano sappiate che, a meno che non reperite fondi di magazzino, troverete giochi molto usurati con pezzi mancanti; al mio la corona era spezzata in 3 parti e anche il tabellone era rotto, inoltre ho dovuto proteggere la roulette segnapunti con della vernice trasparente per evitare che si scolorisse completamente, ma la gioia di averlo acquistato è stata davvero tanta.

Non so se alle bambine di oggi possa pacere ma, come ho già detto, all'epoca andava per la maggiore.

Contenuto della confezione

Nella scatola dovreste trovare:
  • un tabellone con un buco al centro per posizionare il portagioie;
  • un portagioielli di plastica azzurro;
  • una corona da abbellire con diamantini adesivi (le spiegazioni li definiscono stickers gioiello);
  • 1 roulette da montare;
  • 4 segnalini (di colore giallo, azzurro, rosa e viola);
  • 4 parure di plastica di colore giallo, rosa, viola e azzurro, composte da: collana bracciale orecchini a clip e un anello enorme che va largo anche a me;
  • il temutissimo anello nero.


Preparativi e come giocare

Dopo aver montato la plancia d gioco e messo tutti i gioielli all'interno del portagioielli, ogni giocatrice sceglie un segnalino e lo posizione dove vuole sul tabellone, al suo turno gira la roulette e avanza del numero indicato (1,2, 3 o 4). 


Il giocatore potrà capitare su diverse caselle:
  • in quelle in cui è disegnato un solo gioiello si prenderà dal portagioie proprio quello, del colore relativo al proprio segnalino e si potrà indossare. Se lo si ha già, si passerà il turno;
  • in quelle in cui sono disegnati più gioielli si potrà scegliere quale prendere (tra quelli raffigurati,), ricordando sempre che gli orecchini vanno presi uno alla volta;
  • in quelle con il disegno della corona si potrà prendere la corona ma se non si ha la parure completa o ha l'anello nero non potrà indossarla;
  • in quelle con l'anello nero bisogna prendere il temutissimo brillocco dal portagioie o dalla giocatrice che lo possedeva precedentemente e indossarlo fino a quando qualcuno non ve ne liberi.
La vincitrice sarà colei che riuscirà per prima a comporre tutta la sua parure e indossare la corona, diventando una piccola principessa.

Non vi sembra fantastico..*_*...XD

Se anche voi avete o avevate questo gioco raccontatelo nei commenti!
Alla prossima:)