sabato 28 aprile 2018

Brain Trainer - mondadori giochi -1983

Ciao!
Oggi vi parlo di un gioco davvero, ma davvero vintage è addirittura degli anni '80 si tratta di Brain Trainer edito dalla Mondadori giochi? Conoscete questa marca? Si tratta della stessa che pubblica i libri? Io credo di no, visto che il logo è diverso però, se avete alcune informazioni, come sempre, mi fa piacere riceverle.

Non perdetevi la video recensione, ve la lascio qui.


La scatola vi ricorda qualcosa? Se siete dei giocatori accaniti di giochi di logica non potete non trovare (si lo so che due negazioni affermano, era questa la mia intenzione XD) delle similitudini con il gioco Maste mind della invicta, vi lascio qui il link per la recensione presente sempre su questo blog.
La forma della scatola è uguale, e anche la grafica con un uomo su uno sfondo scuro, me lo ricorda anche font della scritta, per questo motivo quando l'ho visto al mercatino, l'ho snobbato parecchio l'ho snobbato, così tanto che mi sono accorta che era un gioco che non avevo e che mi poteva interessare,  solo quando veniva svenduto, una buona notizia per le mie tasche.

Non è indicata l'età consigliata, io credo dai 9-10 anni in su ma è dedicato ad 1 o due giocatori.Vi anticipo che le istruzioni sono fatte veramente male perchè non spiegano in modo chiaro come fare le mosse, credo che la mia interpretazione sia giusta ma se qualcuno è un appassionato di brain triner e riscontra qualche inesattezza nelle mie parole, può scrivermelo nei commenti.

Aprendo la confezione ci si trova davanti una scatola con dei bordi molto spessi nella quale è inserita una scatolina di plastica con il coperchio trasparente forato.


Non è un impresa molto semplice tirarla fuori ma quando si riesce si vede che contiene 4 foglietti di 4 colori diversi (bianco, che in realtà è il blu, giallo, rosso e verde) su ogni lato ci sono due combinazioni di colori uguali disposti in rettangoli 5x5.
Escludo che la scatolina sia stata progettata per ospitare anche i pirolini colorati perchè è poco profonda. Una pecca che non posso esimermi dal sottolineare è che le istruzioni sono un po' più lunghe della scatola con il coperchio trasparente citata prima quindi, non possono esservi alloggiate dentro sennò si rovinerebbero...la mia domanda è:"ma non potevano farla di 0,5 cm più corte, così da ospitarle lì dentro per evitare che si perdano e si rovinano?", vabbè è comunque un gioco degli anni '80.



Il fine del gioco è quello di passare da una combinazione di colori ad un altra con il minor numero di mosse possibili, se ci si sfida in due vince il primo che riuscirà nell' impresa, se si gioca da soli, alla fine delle istruzioni ci sono delle combinazioni che vi mostrano il numero di mosse minime da impiegare per passare da una combinazione all'altra.



Ma come si gioca concretamente?

Per prima cosa scegliete un foglietto di quelli contenuti nella scatolina ed elegete un lato: quello A o quello B. Ponetelo sotto la plancia trasparente bucherellata e rifate la sequenza cromatica che vedete, usando i pirolini. Poi scegliete un altro foglietto o semplicemente ruotate quello che state usando, a questo punto potete cominciare a riproporre la sequenza. Alcuni foglietti hanno dei colori poco felici perchè non permettono di distinguere facilmente il rosso dall' arancione, quindi potete pensare di rifarli voi tutti su base bianca. Usando sempre questa tecnica magari potete inventare anche altre combinazioni e sfidarvi su altri schemi.



La particolarità del gioco è il modo di muovere i pirolini per ricreare la combinazione: non possono essere mossi in avanti lasciando degli spazi liberi ma possono essere spostati in diagonale in tutte le prime caselle libere. 
Questo vi dovrebbe far capire che le uniche pedine che potete muovere sono le prime di ogni fila, per spostare quelle più dietro dovete prima farvi spazio. La tecnica che uso io è svuotare tutta una fila per poi ricrearla.
Per capire il movimento vi metto delle foto delle spiegazioni sperando che vi sia chiaro quello che sto dicendo.




C'è una mossa speciale che potete fare: spostare insieme due pirolini dello stesso colore che si trovano vicini e sistemarli  sopra un altro pirolino dello stesso colore.


Se conoscete questo gioco e lo apprezzate fatemelo sapere nei commenti!

Alla prossima :)

sabato 21 aprile 2018

Deserto Djeco

Ciao!
Oggi vorrei parlarvi, di un gioco moderno, come piace definirli a me, si tratta comunque di un passatempo uscito qualche anno fa ma, rispetto ai giochi vintage che recensisco di solito è moderno. Ecco che riesco ad allungare anche le cose che possono essere brevi sono proprio logorroica.
Il gioco in questione è Deserto, sottotitolato un gioco di strategia, adatto da 7 a 99 anni da 2 a 4 giocatori.

Se ne volete vedere la video recensione vi lascio qui il link.




Contenuto della confezione

Il gioco è contenuto in una scatolina che si apre a scomparsa dai colori molto ben scelti, molto robusta e con una grafica quasi naif. All'interno troverete un mazzo con 51 carte quadrate e altre carte rettangolari che altro non sono che le spiegazioni in diverse lingue. Infatti il gioco è di origine francese ma è stato portato dalla casa editrice Djeco in molti stati, a giudicare dalle traduzioni che sono state inserite.

Preparativi

Dovete consegnare 3 carte ad ogni giocatore, porne una scoperta al centro del piano di gioco e mettere il mazzetto ad un lato del piano di gioco.

Come si gioca

Nel mazzo ci sono 4 tipi di carte:
  • il ladro
  • il tesoro
  • il sultano o il gran visir
  • l'oasi
Il sultano è più potente del ladro quindi lo batte, il ladro è più potente del tesoro quindi se lo prende e l'oasi è l'elemento neutro.
Voi potete disporre una carta solo se essa viene messa vicino ad una carta più debole o a quella neutra.

Si consegnano 3 carte a testa ed una viene messa al centro. Il primo giocatore deve disporre una carta sotto o a fianco di quella già posta. Se è uguale o è la carta neutra non succederà niente invece se è più potente si prenderà la carta presente sul piano da gioco disponendola in un mazzetto al proprio fianco.

Ogni volta che si gioca una carta se ne prende un altra dal mazzetto, così da avere sempre 3 carte in mano.

Si continua in questo modo fin quando si sarà formato un quadrato di 4 carte a questo punto si possono sistemare le carte le une sulle altre stando attenti a non mettere una carta su un'altra carta uguale. Le regole saranno le stesse.


Se non avete nessuna carta da disporre sul piano di gioco allora dovete cederne una all'avversario, rimpiazzarla con una del mazzetto e cedere la mano.


Una mossa bonus che vi riuscirà a togliere da un momento morto è quella di formare una combinazione di 4 sultani, se riuscite nell'intento tutte le carte sono vostre.

Impressioni

Si tratta di un gioco molto semplice adatto anche a giocatori più grandi infatti si possono mettere in pratica varie strategie. Ho trovato difficile spiegarlo, cioè molti non afferrano il meccanismo del gioco e lo bocciano all'istante, non capisco il perché. 

Una cosa che non mi piace è il retro delle carte troppo confusionario e può confondere, avrei scelto una tinta unita o qualcosa di damascato dai colori non troppo contrastanti.


Se voi ci avete giocato mi piacerebbe conoscere la vostra opinione lasciando un commento.

Alla prossima:)

venerdì 13 aprile 2018

Gioco di carte: Cluedo Suspect - Hasbro/parker -2010

Ciao!
oggi vorrei parlarvi di Cluedo, no, non il gioco da tavolo che tutti conoscono, bensì la sua trasposizione come gioco di carte.
Nella mia testa c'era un progetto super ambizioso, quello di dedicare un mese intero alla trattazione di cluedo e le sue variati (super Cluedo e video Cluedo), insieme ad altri giochi che si basavano sulle indagini (come Scotlandyard) ma purtroppo lo scarso tempo, la batosta che mi ha dato YouTube nel togliermi la monetizzazione, che non mi risolveva la vita ma mi aiutava ad acquistare il 10% dei giochi che recensisco e altre mille idee che mi affastagliano la mia mente mente, nonchè la mia costante fuga dal mio futuro segnato verso una professione che odio che mi induce giornalmente ad inventarmi un modo nuovo per guadagnare dei soldi per sopravvivere, mi hanno convinta a cestinare questo progetto. Quindi, sicuramente vedrete la recensione di cluedo e tutti i suoi fratelli ma non nel modo ordinato che volevo, ma mischiati tra altre recensioni vecchi e nuove. Per ovviare a ciò metterò un tag speciale, nelle etichette che troverete qui a lato a lato, chiamato "giochi di indagine " che  ve li farà trovare tutti velocemente, quando saranno pubblicati :)

La versione fatta con le carte prende il nome di cluedo suspect venne pubblicata nel 2010, dalla hasbro con la collaborazione della Parker, la prima casa editrice che lo pubblicò; è adatta da 2 a 4 giocatori anche se la confezione dice da 3 a 4 giocatori, da 8 anni in su.
Non mi è molto piaciuta perchè non c'era assolutamente bisogno di questa versione del gioco, in quanto già esiste quella da viaggio.
In aggiunta a questo, la grafica che hanno scelto a mio parere, è completamente sbagliata, non è possibile fare 5 mazzi differenti tutti con lo stesso retro: i giocatori non ci capiscono niente, cosa che mi è successa tutte le volte che l'ho fatto provare, nonostante il meccanismo di gioco sia semplice.

Se volete vedere la video recensione vi lascio qui il link.



Altra cosa che non mi quadra...perchè la confezione è verde? Secondo me era meglio usare il giallo della prima edizione o colori più vicini alla moderna versione da tavolo.
Mi auguro che, se ci sono state delle ristampe, abbiano migliorato questi difetti, se voi ne avete altre edizioni mi piacerebbe sapere nei commenti come sono.

Essendo un gioco di carte, nella scatola troverete solo carte che dovete dividere in questo modo:

- mazzi segna indizi: ce ne sono 4, ognuno si differenzia dall'altro per il piccolo simbolino che potete trovare nell'angolo destro: un cappello, una lente d'ingrandimento, un'impronta digitale  e una macchina fotografica. Ognuno di questi mazzi sarà assegnato ad un giocatore che lo userà come fosse il suo taccuino per segnare i colpevoli e gli innocenti, semplicemente scartando le carte che ritiene non possano essere i responsabili del crimine. Non sarebbe stato più facile separare i mazzi se ognuno avesse avuto il retro di un colore diverso? Io credo di si.





-Il mazzo da dove pescare, all' inizio del gioco: il responsabile del delitto, l'arma e la stanza; ha una caratteristica cornice arancione, quindi, nella restante parte di questa recensione lo chiamerò, per comodità, mazzo arancione, visto che anche lui ha lo stesso retro di tutte le carte.


-Una carta con scritto "il crimine" che serve per nascondere le carte che identificano: il colpevole, il luogo e l'arma usata.

-4 carte riepilogative delle istruzioni, assolutamente inutili perchè il regolamento, una volta che riuscite a dividere le carte, è molto chiaro, scritto grande e con molte immagini, perchè consultare delle piccole carte con scritte affastagliate, senza immagini che non ispira minimamente la lettura? Poi una volta capito il gioco non c'è motivo di consultare costantemente le regole.


-Le carte dei personaggi, per carità sono belle e tutto: hanno da una parte la silhouette del personaggio e dall' altra una sua descrizione ma sono totalmente inutili ai fini del gioco, hanno anche la dicituta" carta da non usare nel gioco" e la mia domanda è ma che cazzo ce le hanno messe a fare?



Come nel classico gioco, si divide  il mazzo arancione in: persone armi e stanze, si mischiano separatamente i mazzi e si pesca una carta da ognuno. Le tre carte si pongono coperte sotto a quella che riporta la dicitura"il crimine". Queste costituiscono le carte da indovinare.

Le restanti carte si mischiano e si distribuiscono ai giocatori in gara. Ognuno deve avere lo stesso numero di care, se alcune avanzano si tolgono dal gioco, questo succede solo se si gioca in 3.

Mi sono dimenticata di dirvi che se guardate bene il mazzo di carte che vi è stato assegnato per segnare le vostre deduzione vi accorgerete che su alcune carte c'è un + nell'angolino in basso a sinistra queste carte, se giocate in 3 potete toglierle rendendo il gioco più semplice, cosa che non si può fare se giocate in due, perchè sennò sarebbero troppe poche e nemmeno in 4 per lo stesso motivo...ergo un' altro particolare inutile che si poteva eliminare.


Ogni giocatore sa che le informazioni contenute nelle proprie carte arancioni  non si troveranno celate dalla carta "il crimine" quindi potranno scartare quelle corrispondenti dal proprio mazzo segna indizi. 
Quando tutti avranno fatto questa operazione si può cominciare a giocare. Anche se sono molte carte io vi consiglio di trattenere in mano tutte, in modo da avere una visione più chiara delle cose. Ogni giocatore deve chiedere al successivo di mostrargli due carte arancioni: possono essere due persone, due armi, due stanze, una persona ed un'arma, un'arma ed una stanza e così via, scegliendo la combinazione che più vi aggrada. Lui dovrà mostrarvi una sola carta arancione anche se le possiede entrambi, questo vi fa capire che potete usare il bluff per farvi mostrare una carta in particolare, ad esempio citando una che avete voi.
Ho volutamente ripetuto allo sfinimento arancione perchè la maggior parte dei giocatori non capisce che sono solo quelle le carte da mostrare, che sono i veri e propri indizi, e non le carte a sfondo bianco.

Se il giocatore successivo non ha nessuna delle due carte la domanda verrà rimbalzata al  giocatore successivo fino ad arrivare all'ultimo giocatore. Se non riuscite a trovare nessuna delle carte richieste avete dedotto qualcosa di molto importante: quella carta non ce l'ha nessuno e di conseguenza potrebbe essere una di quelle incriminate.

Una volta arrivati alla soluzione esatta lo dichiarate al vostro turno, chiedendo anche se c'è qualcun' altro che ha scoperto il colpevole.  Il primo giocatore che ha detto di avere la soluzione guarderà le carte arancioni sotto la carta "il crimine" se la combinazione è giusta sarà il vincitore e lo confermerà mostrando le carte a tutti, se la soluzione è sbagliata sarà la volta del secondo giocatore a controllare se la sua combinazione sarà quella vincente o meno. La partita finirà quando qualcuno riesce ad indovinare la giusta sequenza, ricordatevi che potete dare solo una volta la soluzione se la sbagliate sarete eliminati dal gioco.

Come potete vedere questa versione è totalmente uguale al classico Cluedo in scatola, se volete potete lasciarmi la vostra opinione nei commenti.
Alla prossima:)

venerdì 6 aprile 2018

Uno sfida - 2012 - Mattel

Ciao!
Oggi vi parlo dell' "espansione", se così si può dire di un gioco super classico, si tratta di Uno sfida, edito dalla Mattel nel 2012.
Se vi siete persi la recensione al classico UNO vi lascio qui il link, vi consiglio di leggerla anche perchè vi propongo le regole che usiamo noi, per modificare un po' il regolamento classico e vi rinfresco le idee su quali sano le regole originali e anche come contare i punti; ah non sapevate che a uno si potevano contare i punti eh?!

Uno sfida come uno si può giocare da 2 a 10 partecipanti da 7 anni in su.



Le regole sono totalmente uguali al gioco classico infatti le istruzioni vi dicono che se già conoscete l' altra versione potete evitare di leggere metà regolamento, l'unica differenza risiede nel fatto che NON ci sono nè i + 4,  nè i cambia colore. Sono sicura che questo particolare vi avrà già fatto storcere il naso, però aggiungo che al loro posto trovate altri due tipi di carte:

  • le carte +2 di uno dei 4 colori canonici: giallo, verde blu e rosso;
  • le carte +2 e cambia colore.


Ognuna di queste carte ha anche la dicitura:"oppure scegli la sfida del #..."seguita da un numero che va da 1 a 16, infatti il giocatore che dovrebbe pescare queste carte può decidere, in alternativa, di fare la penitenza scritta sulla carta scelta all'inizio del gioco. Se si rifiuta o non riesce ad eseguirla dovrà pescare le due carte.

Ora passiamo alle carte "penitenze" contenute nel gioco, sono 4, ma in realtà sono solo 3 perchè una è totalmente bianca e personalizzabile, si chiama "le regole della casa".
Delle altre, due sono molto simili si chiamano famiglia e fanatico. Prevedono prove simpatiche in cui fare imitazioni o azioni buffe, fino a quando non torna il proprio turno.
La carta temerari, invece, è più interessante in quanto prevede delle prove di abilità da fare con le carte.


Se volete vedere qualche esempio vi consiglio di guardare la video recensione che trovate a questo link.

Naturalmente il vincitore sarà colui che finirà per primo le carte e mi raccomando, ricordatevi di dire "uno" quando rimanete con una carta in mano, altrimenti, se gli altri se ne accorgono, dovete pescare 2 carte.

Noi non potevamo esimerci dallo scrivere le regole personalizzate della "soffitta di Laa Laa e Po" , le trovate qui di seguito.

1- Parla con un dito in bocca fino al prossimo turno
2- Riempi di complimenti tutti i giocatori
3- Fai un giro della stanza di corsa prima che gli altri contino fino a quattro
4- Fai finta di essere una space girl fino al prossimo turno
5- Spiega a tutti le regole di "UNO" senza commettere errori
6- Pesca una carta dal giocatore alla tua destra e indovina di che carta si tratta
7- Canta il ritornello di una canzone dei Ragazzi Italiani
8- Parla come topogigio fino al prossimo turno
9- Fai un castello di carte, con quelle scartate che deve rimanere in piedi per 3 secondi
10- Confessa a tutti qual' era il tuo giocattolo preferito di quando eri piccolo (se sei ancora piccolo di         il tuo attuale gioco preferito)
11- Canta il ritornello di una canzone di Fiorello come se stessi partecipando al karaoke
12- Ripeti, come un pappagallo quello che dicono gli altri, senza commettere erroi, fino al prossimo          turno
13- Ordina le carte del mazzo degli scarti in ordine crescente (se ci sono dei numeri uguali mettili tutti vicini e non considerare le carte specieli) prima che i tuoi compagni riescano a contare fino a 15
14- Metti "mi piace" ad un video della soffitta di laa laa e po
15- Commenta qui sotto scrivendo" sto scontando la mia penitenza di UNo sfida"
16- Appunta ogni cosa che dicono i tuoi compagni di gioco con l'espressione "Ah, come erano belli         gli anni '90"

Se anche voi avete delle regole speciali o volete fornirci tutte e 16 le penitenze che vorreste usare o usate con i vostri amici, potete condividerle nei commenti.

Alla prossima :)