domenica 28 giugno 2015

Othello/ reversi/ reverso - gioco da tavolo

Ciao!
Scusate la mai lunga assenza ma ho avuto degli impegni purtroppo non nel campo dei giochi...oggi vi parlerà del Othello.
Ne esistono moltissime versioni ed è conosciuto anche con il nome di reverso o reversi  io posseggo il "junior othello"della Clem toys, è un gioco adatto a tutte le età e si può giocare massimo in 2.


Vi parlerò di questo gioco da un punto di vista strettamente personale, non sono una professionista anche se conosco alcuni trucchetti per battere i giocatori alle prime armi ahahaha, il principale è prendere gli angoli ma non ditelo a nessuno...XD.
Se ne volete vedere una video recensione potete cliccare qui.

Stavo dicendo, che Othello è un gioco di strategia come la dama e gli scacchi che personalmente odio, infatti nella mia confezione c'è un opuscoletto della federazione italiana Othtello che insegna a giocare in 5 minuti e da le dritte per diventare campione, io gli ho dato una letta veloce perchè sono molto pigra e per il momento riesco a vincere anche senza di quello.
Il gioco che io posseggo è di mia zia quindi risalirà agli anni '70-'80 lo teneva in soffitta e me lo ha prestato (quei prestiti che sai che non torneranno più indietro) perchè io mi ero fissata con questo gioco e me l'ero costruito con un foglio di carta e dischi di cartone.

Nella scatola troverete:

  • una scacchiera verde di 8x8 caselle;
  • 64 gettoni double face da una parte nera e da una parte bianca divisi in due porta gettoni.


Il gioco comincia con 4 gettoni due bianchi e due neri posti al centro della scacchiera e ad ogni mossa il primo giocatore (deciso per sorteggio), "piazza" un disco del suo colore, il suo obiettivo è quello di rigirare i dischi dell'avversario facendoli diventare del suo colore.





Per poter girare dischi avversari questi devono trovarsi tra due dischi del vostro colore. Quando posate un nuovo disco dovete per forza girare almeno un disco avversario altrimenti dovrete passare la mano. 
Quando posate un nuovo disco guardate  bene perchè verranno girati i dischi degli avversari sia in verticale che orizzontale ma anche in diagonale.

La partita finisce o quando la scacchiera è piena o quando i giocatori non possono più sistemare dischi, a questo punto ognuno conta i dischi del proprio colore chi ne ha di più vince.

Se avete qualcuno che si appassiona con voi questo risulta essere un gioco di strategia molto semplice da apprendere che vi coinvolgerà tantissimo. 
Se volete diventare dei campioni sulla rete trovate molti esperti che vi svelano trucchi e mosse segrete, già leggendo nei commenti troverete una pagina internet molto interessante a cui rivolgervi se volete diventare dei campioni di Othello.

Alla prossima:)

lunedì 1 giugno 2015

Gioco da tavolo Lido - eg -1986

Ciao!
Il gioco di cui vorrei parlarvi oggi si chiama Lido, è stato prodotto dalla eg nel 1986, è adatto per un qualsiasi numero di giocatori giovani ed adulti. Non credo che dopo quell' anno qualche altra industria abbia voluto ricomprarsi il brevetto di questo gioco perchè è proprio brutto a meno che non siate dei maniaci dei giochi d'azzardo e la roulette non vi basta più!





Io non amo i giochi da fare con i soldi, non mi ci impegno proprio perchè ho qualcosa da perdere; amo maggiormente i giochi in cui si combatte solo per la gloria ma ho trovato questo povero gioco sventurato alla svendita di quel negozio vicino casa mia dove ho comprato anche sfida five, a solo un euro con la scatola tutta rotta e non ho potuto lasciarlo lì (a dirla tutta l' ho fatto comprare al mio ragazzo XD).
A dire la verità sembrava che qualcuno avesse preso a scatolate con questo gioco una persona o una cosa tanto era ridotta male la scatola ma un po' di scotch e di colla aggiustano tutto.

La scatola è molto elegante, fa la sua figura, è argentata ha una bella grafica sul davanti e un total yellow nella parte inferiore, il coperchio non arriva fino in fondo alla base così da far vedere un tocco giallo. 
Ho detto questo perchè, come vi dicevo, la mia scatola è abbastanza mal messa ma credo che la sensazione che avrà avuto un abitante degli anni ottanta che vedeva questo gioco sugli scaffali era quella di avere davanti qualcosa di lussuoso e raffinato, un bel gioco da fare con gli amici magari nelle vacanze di Natale. 
Io personalmente i "giovani", come dice la confezione, non ce li vedo a giocare a questo passatempo ma ognuno fa come vuole.

Nella scatola dovreste trovare (non è stato così il mio caso):
  • un tabellone di simil pelle plasticosa con vari cerchi dove poter fare le vostre puntate, signorilmente avvolto ad un tubo di cartone e con gli angoli ribattuti con fermi di metallo;
  • 19 palline di plastica: 6 bianche 5 rosse, 4 blu, 3 verdi e una nera (io non sono stata così fortunata nella mia scatola non c'era nessuna pallina le ho sostituite con delle biglie pitturate a smalto ma non sono l'ideale perchè oltre che a scrostarsi si ingrippano nel bussolotto);


  • infine la chicca: il bussolotto. Credo che solo questo abbia fruttato il mio investimento di un euro. Devo dire che è un bell'oggetto, tutto lucido e ben funzionante sembra quasi un shaker. Ha un foglietto di istruzioni a parte che vi intima di non aprirlo sennò non riuscirete mai a rimontarlo. Infatti dentro presenta una molla che gli permette sia di tirar fuori le palline dalla base premendolo sia di raccogliere di nuovo le palline senza toccarle con le mani premendole nel buco che si trova sulla calotta (spero che le foto siano più esplicative delle mie parole).






Il gioco è una sorta di roulette, va a fortuna basta puntare e siete a posto, quindi dotatevi di spicci!!!

Il banchiere (che vince tutto in caso di vostra perdita), ruota il bussolotto e fa cadere 1 pallina in ogni cerchio numerato alla base della plancia di gioco. Questi cerchi sono numerati dall' 1 al 3 e dovevano essere circondati da una sorta di gomma piuma che nel tempo è andata persa (io l' ho sostituita con del banale feltro) che impediva alle palline di andare girando dappertutto.

Le combinazioni con le 3 palline che potete ottenere sono riportate sugli altri cerchi del tabellone (su cui potete scommettere mettendo la puntata al centro) sono le seguenti:

  • terzetti: tre palline dello stesso colore, ricordandovi che SOLO IN QUESTO CASO la pallina nera è un jolly quindi se escono 2 bianche e una nera avete vinto.
  • Carabinieri: le palline negli spazi 1 e 3 devono essere dello stesso colore e quella al centro di colore diverso.
  • Gemelli: due paline vicine dello stesso colore.
  • Indipendenti: ogni pallina di colore diverso.
C'è anche lo spazio con  scritto prima pallina uscita in cui scommettete, appunto, sul colore della pallina che si troverà sul cerchio 1.



Se vi sentite fortunati invece di puntare al centro dei cerchi potete puntare su una delle caselle laterali colorate, in questo caso scommettete anche sul colore di ogni combinazione.

La vincita di ogni scommessa sarà data dal numero che si trova su ogni spazio: dove c'è un 1, si vincerà una volta la posta, dove c'è un due, 2 volte la posta e così via.

Io non sono un appassionata di questi giochi ma se voi lo siete potete darmi il vostro parere, alla prossima :)