Licenza Creative Commons

sabato 17 ottobre 2020

Forza 4 carte - Hasbro

 Ciao!

Oggi vi parlo del gioco Forza 4 gioco di carte. Forse avrete già visto questo gioco in giro in quanto noi lo stiamo trovando in tutti i supermercati ad un prezzo molto basso insieme a battagli navale, cluedo, e anche indovina chi? Nel caso vogliate che che vi raccontiamo qualche altro gioco basta chiedercelo che lo acquistiamo.

Se volete vedere la nostra video recensione vi lasciamo il link qui:


Contenuto della confezione

Nella scatolina di carta ci sono esclusivamente delle carte in due differenti formati:
  • 55 gettoni che sono in realtà delle carte quadrate
  • 24 carte missione che hanno il normale formato rettangolare.

Preparativi

Questo gioco è adatto da 6 anni in su per 2-4 giocatori. Prima di cominciare si danno due carte missione a ogni giocatore e si gira un gettone al centro del piano di gioco. Gli altri due mazzi si mischiano e si tengono a portata di mano.


Come si gioca

Nel gioco classico il giocatore di turno pesca una tessera e deve porla sul tavolo in modo che tocchi con un bordo quella già presente. Non può rimanere "sospesa" entrando in contatto con solo un angolo. Il fine di ogni giocatore è quello di ricreare le carte missione che si hanno in mano. Quando si riesce nell'impresa si girano. Ogni giocatore però deve stare attento in quanto alla posa di una nuova carta se si realizza una combinazione delle proprie missioni si ha la facoltà di girare la carta. Qualora invece si abbiano due missioni uguali se ne può girare solo una.


Per vincere e quindi scoprire 4 carte missione ci sono anche delle tessere speciali:
  • quelle con un meno che consentono di togliere una tessera dal tavolo dopo aver posato quella nuova;
  • quelle con un più che devono essere messe sopra un'altra tessera;
  • quelle con una freccia che ruota che consentono di spostare una carta che ha da 1 a 3 lati liberi, attenzione a non lasciare parte della combinazione "sospesa" e quindi collegata solo da un angolo in al caso quella tessera non può essere mossa.
  • quelle con dei gettoni di 4 colori, che possono valere qualsiasi tinta.

Varianti

Come promesso nel video ecco le varianti di gioco:
  • per i più piccoli: ignorare il colore delle carte missione ma riprodurre solo una sequenza di 4 gettoni (orizzontale verticale o diagonale, una L o un quadrato);
  • missioni allo scoperto: tutti mostrano le loro carte missione
  • doppia possibilità: a ogni turno si scelgono 2 gettoni e si seleziona tra questi quello che si desidera giocare.
Conoscevate questo o altri giochi della Hasbro in formato carte? 
Fatemleo sapere in un commento :).


domenica 4 ottobre 2020

Il gioco dell carriere - EG

Ciao,

oggi vi parlo de "il gioco delle carriere" della editrice giochi adatto da 2 a 6 giocatori da 8 anni in su. Ce ne sono differenti versioni, la mia non è quella con la grafica migliore, a mio parere. Non amo molto tutto quel legno e la placca dorata sulla confezione, non mi piace nemmeno l'accostamento legno grafica anni ottanta all'interno. Se siete fortunati potete mettere le mani su qualcosa di meglio.


Si tratta di un gioco di stampo antico con: tabellone, soldi, tiri di dato, contrattazioni e caselle che ti possono far andare in fallimento, tutto ciò serviva per insegnare ai bambini che la vita è imprevedibile. Lo affiancherei a Traguardi e ventisette perché, come questi, si tratta di una simulazione di ciò che un giorno potrebbe capitare. Nel gioco delle carriere, prima d'iniziare, ognuno scegliere una formula del successo che deve cercare in tutti i modi di raggiungere: c'è chi vuole dedicarsi in modo particolare alla famiglia, chi vuole ottenere solo la fama e chi desidera solo arricchirsi. La maggior parte delle volte, però, si media tra queste tre cose, e anche in questo gioco chi fa così è avvantaggiato.

Se volete vedere la video recensione vi lascio qui il link


Contenuto della confezione

La scatola, come succedeva spesso in passato, è lunga e stretta quindi molto scomoda da inserire in una libreria, aprendo il coperchio troverete:

  • un tabellone
  • un mazzo di carte occasioni
  • un mazzo di carte esperienze
  • 6 segnalini colorati
  • un blocco segnapunti
  • due dadi normali
  • buoni monetari in differenti tagli: 50, 100, 500, 1000, 5000, 10000.

Se avete PERSO IL LIBRETTO DI ISTRUZIONI  POTETE SCARICARLO AL SEGUENTE LINK CON UN PICCOLO CONTRIBUTO, COSI' CI AIUTERETE AD ACQUISTARE NUOVI GIOCHI DA RECENSIRE SU QUESTO BLOG. GRAZIE :)

https://sellky.com/a/c5P(Una volta aperto il link vi uscirà una pubblicità, quando il timer arriva a 0 cliccate sul pulsante in alto a destra e il gioco è fatto!)

Se invece vi sono finiti i fogli del blocco segnapunti, indispensabili per una partita, potete scaricarne 4 GRATUITAMENTE da quest'altro link: 


Preparativi

Prima di cominciare ognuno sceglierà una pedina e la sistemerà sulla casella "giorno di paga" che equivale al "via" del Monopoly, in quanto ogni volta che la sorpassare sarete un anno più vecchi e prenderete lo stipendio. Ogni giocatore riceverà anche una banconota da 1000, che corrisponde anche alla vostra busta paga all'inizio del gioco, e un foglietto segnapunti. Per compilarlo occorrono matite o penne quindi dotatevene. 



Prima di iniziare la partita ognuno, come vi dicevo, scrive la propria personale formula del successo decidendo quanta fama (stelline), felicità (cuoricini) e denaro vuole guadagnare nella propria vita. 
La somma delle tre cose deve fare 60, quindi potrete scegliere:
  • 40 di denaro, 10 di fama e 10 di felicità
  • 20 di fama, 20 di denaro e 20 di felicità
  • 30 di felicità, 20 di denaro e 10 di fama 
  • e così via le combinazioni non sono infinite ma sono molte.
Quando siete pronti piegate la parte superiore della scheda segnapunti in corrispondenza della linea tratteggiata per non far sbirciare agli avversari la vostra formula del successo. 

Come si gioca

Il tabellone è rettangolare e tutto intorno ha un percorso con delle caselle, da alcune di queste si dipanano dei percorsi più piccoli, proprio questi sono le carriere che potrete intraprendere. Ricordatevi che quando girate nella parte esterna del tabellone dovete lanciare due dadi, mentre quando andate in una specifica carriera lanciatene uno solo. 


Il vostro fine, come avrete capito è quello di guadagnare denaro, fama e felicità, lo potete dare sia all'interno delle carriere che girando intorno al tabellone, ogni volta che conquistate stelle o cuori ricordatevi di segnali sulla scheda del punteggio, per quanto riguarda il denaro non c'è bisogno visto che avete le banconote sempre sottomano per dimostrare i vostri possedimenti.

Un'altra cosa che potrebbe succedervi girando tra le caselle è quella di avere una diminuzione o un aumento dello stipendio anche questo lo dovete segnarlo nell'apposita colonna per non dimenticarvene.

Prima di parlare delle carriere vi spiegherò velocemente i tipi di caselle in cui potreste imbattervi:
  • caselle a sfondo bianco, ce ne sono diverse e potrebbero essere dei vantaggi, come "la statua nel parco" vi permette di guadagnare stelle o "il porto degli yachts" vi dà la possibilità di conquistare cuori. In alternativa potrebbero anche farvi andare in bancarotta (di questa cosa ne parleremo dopo) ciò accade se capitate in "qui tasse da pagare" che vi riduce lo stipendio o "frenesia degli acquisti" che vi incita a tirare i dadi per vedere quanto la moglie (come se gli uomini non spendessero..-.-') ha speso per fare shopping.
  • Caselle a sfondo giallo con la scritta occasioni, in questo frangente potete pescare una carta dall'omonimo mazzo. Queste vi danno la possibilità di andare in una determinata posizione del tabellone o entrare in una carriera a volte anche gratuitamente. Potete usarle subito oppure tenerle e impiegarle in un altro turno. Vi ricordo che se arrivate in una carriera con la carte siete obbligati ad entrarci. Un altro utilizzo è quello di impiegarle come merce di scambio con gli altri giocatori.
  • Caselle a sfondo grigio che si trovano agli angoli, due sono positive si tratta della "vacanza a Capri" alla quale andrete di diritto anche la terza volta che finite una carriera ,e "giorno di paga". Le altre due sono molto cattive si tratta dell' "ospedale" e della "panchina al parco" (in questa vi ci manda anche un giocatore che capita per secondo nella vostra medesima casella a meno che non lo convinciate a ripensarci con carte o soldi). Queste caselle somigliano un po' alla prigione di Monopoly in quanto per uscirvi dovrete tirare degli specifici numeri con i dadi o pagare dei soldi.

Ma entriamo nel vivo del gioco: le carriere
Per potervi accedere dovete terminare con un numero esatto su una casella rosa, o avere una carta occasione che vi inviti qui. L'accesso alla stessa la potete fare solo al turno successivo pagando dei soldi o gratuitamente, se avete dei titoli lavorativi o di studio affini. A questo punto tirate il dado ed addentratevi nella stessa incorrendo, anche qui, in fatti positivi o negativi. 

Se riuscite a finirla potete pescare una carta esperienza e segnare sul vostro foglio segnapunti che avete terminato per la prima volta questo percorso. Le carte esperienza non sono niente di eccezionale vi permettono di avanzare di un numero differente di caselle al vostro turno invece di lanciare il dado, questo potrebbe essere utile per arrivare dove volete o non incappare in super sfighe.


Come potete vedere dal segnapunti avete la facoltà di terminare una carriera più volte, alla seconda prenderete 2 carte esperienza, alla terza 3 carte, dalla quarta in poi sempre 3 carte. L'unica carriera che potrete fare una colta sola è l'università e ricordatevi che due giocatori non possono avere la medesima laurea, quindi se già altri hanno seguito tale percorso chiedete che titolo di studio hanno conseguito così ne selezionerete un altro. Dopo le prime quattro lauree: legge, medicina, ingegneriea e scienze dovrete necessariamente segnare la casella laurea generica. Dopo questa carriera non avrete una carta esperienza ma il vostro stipendio aumenterà a 2000 (magari fosse così nella realtà).



Nel gioco come nella vita vi potrebbe capitare di terminare tutti i soldi e andare in bancarotta. In questo caso occorre prendere una nuova scheda punti e ricominciare daccapo, potete mantenere la medesima formula del successo o mutarla.

Ma chi vince? Il giocatore che riesce a soddisfare per primo la sua formula del successo è quello che vincerà la partita.

Impressioni

Il gioco delle carriere è  sicuramente di un gioco d'annata ideale per i collezionisti ma non è così male farci qualche partita sia con i bambini che con gli adulti, non dura molto e il regolamento è abbastanza semplice da ricordare, non ci sono troppe regole.

Conoscevate il gioco delle carriere? Lo possedete? Avete dei ricordi legati a questo? Se volete raccontateci tutto in un commento.

Alla prossima:)

martedì 29 settembre 2020

La ruota della fortuna - MB - 1995

 Ciao, 

oggi vi parlo del gioco da tavolo La ruota della fortuna, la mia edizione è della MB e risale al 1995, sulla scatola c'è la dicitura "nuova", quindi sono sicura che in commercio ci saranno altre versione che si discosteranno da questa, senza dubbio, per le frasi proposte. Si tratta di un gioco da 2 a 4 giocatori che non ha bisogno necessariamente di un presentatore perché anche un concorrente può fare le sue veci. 

La ruota della fortuna era un programma televisivo davvero molto polare in Italia, mutuato da un format statunitense (per maggiori informazioni consultate wikipedia) che veniva trasmesso prima di cena, il presentatore che qui lo portò al successo fu Mike Buongiorno. Dal 1989 al 2003 fu lui l'indiscusso re di questa trasmissione, le vallette che giravano le caselle cambiavano e anche i concorrenti ma Mike rimaneva sempre lì con le sue gaffe a volte davvero imbarazzanti. Nella trasmissione, oltre ai premi in denaro, si potevano vincere anche degli oggetti; come dimenticare la celeberrima pelliccia di "Annabbella di Pavia".



Po che è sempre attento alle cose che fanno ridere cita sempre il signor Giancarlo, un concorrente che diede una soluzione un po' controversa di una frase e tutt'oggi anche se perse 8 milioni di lire viene ricordato per quella sua performance. 

La ruota della fortuna era una vera e propria istituzione che aveva un'audience davvero elevata quindi la pubblicazione di uno o più giochi da tavolo era scontata anche perché non una trasposizione particolarmente difficile, anzi c'era pure chi se lo ricostruiva a casa.

Se volte vederne il video vi lascio qui il link.


Contenuto della confezione

Nella confezione ci sono:

  • un tabellone che dovete costruire la prima volta che ci giocate a cui ogni volta dovete applicare dei piedi per farlo stare in piedi
  • dei soldi in 3 tagli: 500.000, 200.00 e 100.000 lire
  • la ruota della fortuna di cartone con una freccia in plastica
  • una matita e un cancellino (anche se vi sembra strano ha un senso)
  • gettoni jolly
  • libretto delle istruzioni.

Se avete PERSO IL LIBRETTO DI ISTRUZIONI non potrete più giocarci ma non vi preoccupate noi vi possiamo aiutare. Come prima cosa controllate che il vostro gioco sia uguale al nostro altrimenti non vi possiamo garantire che le frasi da indovinare in esso contenute siano lo stesso e in questo caso potrebbe non esserci una corrispondenza con le lettere.

In secondo luogo POTETE SCARICARLO AL SEGUENTE LINK CON UN PICCOLO CONTRIBUTO COSI' CI AIUTERETE AD ACQUISTARE NUOVI GIOCHI DA RECENSIRE SU QUESTO BLOG. GRAZIE :)

https://sellky.com/a/c5w (Una volta aperto il link vi uscirà una pubblicità, quando il timer arriva a 0 cliccate sul pulsante in alto a destra e il gioco è fatto!)



Preparativi

Il gioco dice che un giocatore può fare l'animatore quindi sarà quello che cercherà le lettere, darà eventuali titoli e consegnerà il denaro, quest' ultimo a differenza di altri giochi può anche partecipare perché con le dovute precauzioni (coprendolo, ad esempio, con un pezzo di carta le soluzioni magari).

Montate il tabellone, posizionate la ruota al centro e tenete a portata di mano jolly e denaro.


Come si gioca

Il gioco da tavolo della ruota della fortuna consta di 5 manches simili tra loro, per ognuna c'è una spiegazione specifica anche se le regole rimangono le stesse, queste sono:
  • il giocatore di turno gira la ruota e se punta a un importo dice una consonante, se questa è presente nel tabellone (lo si capisce consultando il libretto delle istruzioni) si rivelerà e si guadagneranno tanti soldi quante ne vengono scoperte. Ad esempio se ci sono 3 M e la freccia si è fermata su 300 si vinceranno 900.000 mila lire;
  • nel caso in cui esce il jolly si prenderà un gettone che potrà essere usato in caso di "perdi" o "passa", questo come i ricavi varrà solo per la manche in cui è uscito;
  • se esce perdi di perderà l'importo guadagnato in quella manche;
  • se esce passo si deve passare il turno;
  • quando un concorrente dice una consonante che non c'è o una che è stata già detta è costretto a passare il turno;
  • Al proprio turno prima di girare la ruota è possibile acquistare una vocale per 1.000.000 di lire. Nel caso in cui questa non appaia sul tabellone si deve passare il turno.
Alla fine di ogni manche terrà i soldi guadagnati solo colui che ha indovinato la frase, agli altri si azzererà il montepremi, alla fine delle 5 manche chi ha guadagnato di più sarà il vincitore.

Prima manche: riempi le caselle

In questo caso non c'è un titolo quindi non si ha nessun indizio quando si comincia. Inizia il giocatore alla sinistra dell'animatore prescelto. Prima di cominciare si scoprirà l'ultima parola che è costituita da tutti punti interrogativi. Chi ha indovinato le tre parole nascoste se indovina anche la terza che "c'entra" con le altre vincerà 500.000 lire in più.


Seconda manche: dove siamo o cos'è?

In questo caso ci sarà un titolo che aiuterà i concorrenti a capire la frase. Inizierà  la manche il giocatore a sinistra di quello che ha iniziato la manche precedente. La frase da indovinare sarà un quesito circa un luogo o una cosa, se si riesce ad indovinare e a capire anche a cosa si riferisce si vincono 500.000 lire in più.


Terza manche: A domanda risponde

Anche in questo caso ci sarà un titolo e inizierà sempre il giocatore alla sinistra di quello che ha iniziato la manche precedente. In questo caso la frase da indovinare sarà un quesito, se il solutore saprà risolverlo vincerà anche 500.000 lire.


Quarta manche: Frase a lettere rosse

Viene detto anticipatamente un titolo e inizierà il giocatore in svantaggio. Dopo aver risolto la frase avrà 10 secondi per fare una parola combinando le lettere rosse che appaiono sul tabellone, se ci riesce guadagnerà 500.000 lire.


Quinta manche: La lettera d'oro

Inizierà il giocatore in vantaggio e verrà fornito l'argomento. Chi svela la lettera dorata avrà 10 secondi per dire 5 parole che iniziano con quella lettera appartenenti alla categoria scelta dall'animatore, tra: oggetti, animali, fiori, città piante o nomi propri. 


A cosa servono il cancellino e la matita?

Se vi siete scocciati delle frasi comprese e volete farvi quattro risate con gli amici tirate fuori il cartoncino plastificato che si trova sul retro del tabellone e usate la matita, che è una sorta di pastello a cera, ricordatevi di inserire oltre alle lettere (all'interno dei quadratini parzialmente delineati) anche una linea in basso, in questo modo permetterete ai concorrenti di vedere dove si trovano le lettere da indovinare.


Impressioni

Si tratta di un gioco un po' datato, consigliato per appassionati e collezionisti; in fin dei conti non è male ma il libretto in cui si cercano le lettere è terribile, sfogliarlo di continuo lo rovina parecchio. Inoltre dopo un po' di partite le frasi finiscono e ci si ritrova a indovinare sempre le stesse cose.

Grazie per aver letto questa recensione alla prossima :)

sabato 19 settembre 2020

IQ puzzler pro - Smart Games

 Ciao, 

oggi vi parliamo di IQ puzzler pro della Smart Game si tratta di un piccolo rompicapo adatto da 6 anni in su a cui si può giocare da soli. Questo passatempo lo ameranno tutti coloro a cui piace cimentarsi in sfide di abilità più o meno difficili. A noi l'ha regalato il nipote di Po che l'ha amato e ha deciso che dovevamo giocarci e sfidarci all'ultimo sangue sui vari puzzle.

Se volete vedere la video recensione la potete trovare qui:


Contenuto della confezione e preparativi

All'interno della piccola scatolina c'è una confezione in plastica con dentro un manuale. Mi raccomando conservatelo con cura perché senza questo non si possono più performare i giochi consigliati.

Togliendo questo libricino si svelano i pezzi si varie forme e colori costituiti da piccole sferette che permettono l'incastro sulla plancia. Sfogliando un depliant accluso si può vedere che la Smart games produce varie versioni di questi giochi, ci sono quelli con i cubetti, quelli con le stelline e anche altri giochi simili ma con ambientazioni definite come favole, spazio, fattoria, ecc. A noi piaciono molto questo tipo di giochi tematica per questo pensiamo che, forse, in futuro ne acquisteremo altri.

Prima di cominciare dovere scegliere uno dei rompicapo e riproporlo sulla plancia desiderata.





Come si gioca

Esistono 3 tipi di rompicapo che si giocano 2 due palnce:
  • il classico rettangolo
  • una forma non regolare che sembrano 3 rombi uniti
  • una piramide.


Qualsiasi di questi venga scelto bisogna riproporre la combinazione proposta sul libricino e completarla. Il numero di pezzi da inserire variano a seconda della difficoltà dello stesso. 





Consigli? Se non trovate una soluzione rimuovete tutti i pezzi che avete messo e ricominciate, girate i componenti a disposizione in ogni verso, solo così riuscirete a trovare la soluzione.
Se siete proprio disperati o volete un aiuto andate alla fine del manuale ci sono le soluzioni.

Questo gioco è adatto a tutti quelli che vogliono un solitario stimolante o un'alternativa alle app sul cellulare per passare il tempo. Può essere un gioco da viaggio se si sa attenti ai pezzi.

Conoscevate questa linea di giochi? Fatecelo sapere in un commento.


venerdì 11 settembre 2020

Pit Hasbro - sapevate che deriva da un gioco del 1904?

 Ciao!

Oggi vi parlerò di Pit  un piccolo gioco di carte della Hasbro adatto da 6 anni in su per 3-8 giocatori. Io vi consiglio di giocarci in non meno di 5, soprattutto se siete adulti in questo modo il divertimento è assicurato.

Ho acquistato questo gioco senza grandi speranze al mercatino dei bambini pensando si trattasse di una sorta di "merda" ( un gioco di carte che da me si fa con le carte napoletane, ve l'ho spiegato in questo post) invece mi ha stupito sia perché ho scoperto che è un gioco inventato all'inizio del '900 ma soprattutto perché è molto divertente e attuale. Infatti negli ultimi anni sono usciti molti giochi caciaroni in cui interagire contemporaneamente con gli avversari, sto parlando di happy salmon o funky gallo.

Se volete vedere il gioco all'opera vi lascio qui la video recensione.





Un po' di storia

I colori sgargianti, le illustrazioni molto carine e il campanello super moderno integrato nella confezione in realtà non mi ha fatto subito capire che pit fosse un gioco in cui occorre svolgere una compravendita di beni. Anzi se sapevo che si trattava di scambi in borsa non l'avrei comprato e forse questa tematica scoraggia molti consumatori visto che neanche il regolamento ne fa riferimento, parla semplicemente di merci.

L'ambientazione del gioco invece è molto importante e spiega molte dinamiche e anche il nome. Leggendo semplicemente su wikipedia ho scoperto che pit risale al 1904 quando la Parker & Bros. fece uscire la prima edizione.

A me il nome pit non mi fa pensare minimamente alla borsa ma forse gli esperti di economia sapranno che il soprannome del Chicago Board Trade è proprio The pit, un altro mercato finanziario a cui il gioco di ispira è l'US Corn Exange. Infatti all' nizio le merci che comprendeva erano solo cereali: grano, orzo, mais, segale, avena, fieno e lino.

Con gli anni le merci sono diventare varie, vennero introdotte anche lo zucchero, l'orzo il caffè le arance, ecc.

Negli anni '70 ci fu un'altra innovazione si parla dell' introduzione di un campanello da suonare, come quelli da reception di hotel, per indicare che si era finita una serie.

Gavitt's Stock Exchange (GSE) o il gioco della borsa di Gavitt- il suo precursore

Pit deriva da Gavitt's Stock Exchange, uscito un anno prima, e distribuito gratuitamente per pubblicizzare l'azienda Gavitt. In questo gioco le serie erano composte da 8 carte, rappresentavano stazioni ferroviarie e se ne potevano scambiare 1 o due alla volta. 

Chi riusciva, scambiando le cart,e a fare una serie completa deve gridare "Topeka" perché questa era la città natale di Gavitt (non è che era un po' megalomane?) ed era il vincitore. Una carta abbastanza antipatica era quella di "fatal telegram" chi l'aveva la doveva scambiare insieme alle proprie carte obbligatoriamente e chi la possedeva alla fine, a seconda se fosse stato il vincitore o meno, aveva una differente penalità. 

Dopo ogni partita si contava il punteggio chi aveva vinto faceva la totalità dei punti ottenuti, gli altri ottenevano il punteggio delle carte che possedevano in maggioranza. Chi raggiungeva un punteggio prestabilito a inizio gioco era il vincitore.

Contenuto della confezione e preparativi

La confezione della hasbro è in plastica e ha un campanello integrato, basta aprirla sistemare il pulsantone al centro del tavolo e svelare le 74 carte

A seconda del numero di giocatori dovete selezionare il numero di serie. Se giocate in 3 selezionate 3 serie le riconoscete perché hanno lo stesso soggetto, il medesimo colore di fondo e lo stesso numeretto in un angolo.

Una volta selezionate le carte un giocatore che farà il mazziere a quel turno le dovrà mescolare e distribuirne nove a testa. Quando tutti sono pronti suona il campanello e le contrattazioni della borsa sono aperte. Come succede spesso in quei film dove si investe sulle azioni (un esempio è una poltrona per due) ci sarà una baraonda infatti ognuno dovrà urlare un numero corrispondente alle carte che vuole scambiare e trovare un altro giocatore che grida lo stesso numero. A questo punto si può fare lo scambio. 

Naturalmente ognuno si terrà in mano le carte che ha già in maggior numero perché in questo modo è più facile cercare di finire una serie. Non è sempre così, a volte, vedendo che a essere scambiate sono sempre le stesse carte si deve essere pronti a cambiare gioco. Inoltre se si desidera scambiare 4 carte, ad esempio, ma nessuno in quel momento le vuole si può decidere anche di abbassare il numero.

Così facendo chi per primo riesce a fare una serie da 9 suona prontamente il campanello e vince il round. Per farne un altro basta rimischiare le carte, cambiando mazziere, e ridistribuirle a tutti i giocatori.

Le carte dell' orso e del toro

Nel mazzo ci sono anche due carte singole che si usano per una variante del gioco. Si tratta:

  • del toro una sorta di jolly che aiuta a completare una serie;
  • dell'orso una penalità quindi è meglio scartarla subito.

Queste carte possono essere scartate come qualsiasi altra merce quindi se avete due arance dite tre carte e vi libererete anche dell'orso e del toro. Per far valere le loro azioni in questa modalità di gioco occorre usare il punteggio presente sugli angoli delle carte, cosa che fino ad ora avevamo ignorato. 

Ogni serie ha un valore quindi il giocatore che fa una serie da 9 e riesce a suonare per primo la campanella alla fine del match riceverà quei punti che verranno scritti su un fogliettino. Chi ha la carta del toro (e non ha suonato la campanella) o dell' orso perde 20 punti se le ha entrambi perde 40 punti. Chi prima arriva a 500 punti è il vincitore.

Si tratta di un gioco molto veloce e divertente ottimo da giocare con gli amici. Va bene per grandi e piccini perché coinvolge e non annoia. 

Variante (inventata da me) con le carte Hasbro

Trovo le carte di Hasbro molto carine ogni serie da 9 carte rappresenta una sorta di mini cartone animato con dei soggetti che svolgono delle azioni gradualmente. Questa peculiarità mi ha permesso di pensare a un altro gioco che si può fare con queste carte. 

Ad ogni giocatore vengono distribuite le 9 carte della stessa serie coperte al via tutti girano le carte, chi per primo a pensa di aver fatto la serie corretta suona il campanello. Se ha indovinato vince altrimenti è fuori gioco e gli altri ricominciano.

Insomma questo pit per me è stato davvero una scoperta mi è piaciuto parecchiosoprattutto perchè ha una lunga storia alle spalle.

Voi lo conoscevate? Sapevate della sua storia?

Alla prossima :)

venerdì 28 agosto 2020

Batameuh - Djeco

Ciao!
Oggi vi parliamo di Batameuh un gioco della Djeco adatto da 4 a 7 anni per 2-4 giocatori.

L'abbiamo comprato al mercatino dei bambini ,la piccola venditrice che ce l'ha consigliato ne sembrava entusiasta ma forse voleva solo disfarsene per raccattare un piccolo gruzzolo e comprarsi delle L.O.L. In ogni modo noi siamo molto contenti di avere un gioco in più di questa marca che ci piace davvero tanto perché produce dei passatempi mai banali e soprattutto facili da portarsi in giro.


Batameuh nello specifico è consigliato a un pubblico molto giovane ma pensiamo che dia delle soddisfazioni anche a persone più grandi. Ci fa pensare un po' a snorta deluxe perché comunque si parla di animali e dei loro versi.

Se lo volete vedere in azione trovate qui il  nostro video.


Contenuto della confezione e preparativi

Nella confezione ci sono 40 carte su cui sono disegnati degli animali molto simpatici che sembra stiano parlando. Queste bestie fanno parte di due mondi differenti, ci sono quelle della giungla come: l'elefante, la scimmia, la iena, il pappagallo e il leone e quelli che abitano, invece, abitano nella fattoria: l'asino, l'anatra, il gallo, la pecora e la mucca.

Oltre a ciò ci sono anche le istruzioni in differenti lingue, è molto divertente confrontare i versi degli animali in ogni idioma...ma voi lo sapete perché variano così tanto? Ma soprattutto avete mai sentito un gallo che fa a Londra Cock-a-doodle-do? Bha.

Prima di cominciare distribuite le carte ai giocatori, una per volta finché non finiscono, in modo tale da fornire ognuno di un piccolo mazzetto da tenere coperto davanti a sé.





Come si gioca

Al via tutti i giocatori girano la prima carta del proprio mazzetto tutti quelli che hanno almeno un animale che appartiene allo stesso regno di un altro devono affrettarsi a fare il suo verso. Il più veloce conquista tutte le carte scoperte.
Attenzione a non fare il verso quando si possiede l'unico animale che appartiene ad un regno differente, ad esempio se si ha la iena e gli altri hanno la mucca e il gallo. Inoltre fate il verso giusto perché in entrambi questi casi perderete la vostra carta.

Vince chi riesce a conquistare tutte le carte.



Penso che il concetto alla base di questo gioco sia carino anche per le persone più grandi infatti è facile sbagliare verso o non individuare subito il mondo di appartenenza degli animali. L'unica cosa che mi lascia un po' perplessa è il metodo per vincere le carte, a volte i versi si fanno davvero in concomitanza ed è difficile capire chi è stato il primo. Ci vorrebbe un giudice esterno soprattutto per i più piccoli così da evitare futili litigi. 

Conoscevate questo gioco? Avete qualche gioco della Djeco da consigliarci, scrivetecelo in un commento.

Alla prossima :)