Licenza Creative Commons

lunedì 4 gennaio 2021

Similo - Ghenos games - un gioco che si può fare anche a distanza

 Ciao,

oggi vi parliamo di un gioco nuovissimo si tratta di Similo della Ghenos Games. Anche noi siamo stati conquistati dalle molte recensioni pubblicate in rete e abbiamo voluto dire la nostra. Nello specifico abbiamo approfittato del fatto di dover stare forzatamente a casa per provarlo e vedere se andava bene anche se veniva giocato da lontano e possiamo dire che ha passato il test.



Similo è un gioco di carte, sono disponibili diversi mazzi sul mercato, ognuno con una tematica differente. Noi abbiamo acquistato quello fiabe, in quanto abbiamo pensato di conoscere meglio questi personaggi ma ci sono anche quelli miti e storia (ho visto su Amazon che si possono trovare anche quelli dedicati agli animali e agli animali selvaggi, sono in francese ma il gioco è indipendente dalla lingua). Se ne avete due li potete usare entrambi, infatti uno servirà per dare indizi e l'altro per indovinare il personaggio.

Se volete vedere il video che abbiamo realizzato a riguardo vi lasciamo qui il link.

Come si gioca

Giocare a Similo è molto semplice, lo si può fare da 7 anni in su e minimo si deve essere in 2.

Nella scatola ci sono solo carte, sia quelle con cui si gioca che altre che vi spiegheranno il regolamento (siccome nelle varie partite si mescolano io avrei messo dei numeri per ritrovare velocemente la loro sequenza). I disegni sono molto belli e lateralmente, ognuna, oltre al nome del personaggio, presenta anche la denominazione della storia e l'anno di pubblicazione (parlo della versione fiabe, non so le altre). Le mie carte già si sono rovinate perché le ho trattate molto male quindi consiglio di usare delle bustine se tenete particolarmente ai giochi.

Similo è un gioco collaborativo cioè bisogna aiutarsi a vicenda per ottenere un risultato che, in questo caso, è quello di indovinare un personaggio.

Si sceglie, quindi, colui che dovrà dare gli indizi, egli mischia le carte e ne sceglie una che è la carta da indovinare; a questa dovranno essere aggiunte altre 11 carte. Mischiare quindi le 12 carte e sistemarle sul tavolo in 3 file da 4 carte.

Colui che deve far indovinare, in seguito, pesca 5 carte da quelle rimaste queste serviranno per dare agli altri giocatori degli indizi.

Queste carte potranno essere poste:

  • in orizzontale vuol dire che il personaggio della carta non avrà a che fare con quello da indovinare;
  • in verticale vuol dire che il personaggio della carta avrà qualcosa in comune con quello da indovinare.



La scelta dei personaggi e la loro posizione dipende dalla sensibilità del giocatore. Ad esempio si potrebbe mettere:
  • il gatto con gli stivali in verticale se si deve far indovinare lo stregatto in quanto si tratta del medesimo animale. 
  • Cappuccetto rosso in verticale se si deve indovinare dorothy perché sono due bambine. 
  • Mangiafuoco in verticale se si tratta di indovinare pinocchio perché fanno parte della stessa fiaba.
  • La strega del mare in orizzontale se si deve far indovinare alice nel paese delle mrvaiglie in quanto non è un personaggio cattivo.
Al primo turno coloro che devono indovinare dovranno scartare una carta, al secondo due carte, al terzo tre carte, al quarto quattro carte e al quinto occorre scegliere tra le due carte rimaste.
Ad ogni turno colui che deve far indovinare deve dare un indizio e riprendere una carta, così da averne in mano 5.

Si vince quando si riesce ad indovinare il personaggio misterioso.

Impressioni

Le prime partite che ho fatto con il gioco non mi sono piaciute affatto in quanto sono riuscita a indovinare troppo facilmente i personaggi. Bastava mettere in verticale un elemento della medesima storia e si indovinava. Con il tempo, però, forse perché si sono mescolate meglio le carte è stato possibile far diventare le partite più difficoltose e ho trovato Similo più interessante.

Si tratta sicuramente di un gioco che si può fare in viaggio, ottimo per due persone

È un gioco piacevole che, però, penso, dato il numero esiguo di carte, può avere una vita non lunghissima, questa si amplia utilizzando due mazzi. Questa alternativa mi alletta molto soprattutto perché risulterà essere più arduo dare e recepire indizi, visto che si parla di personaggi di differenti ambiti.

Avete giocato a Similo? Vi è piaciuto? Se volte condividere con noi una vostra opinione lasciateci un commento:)

Nessun commento:

Posta un commento