sabato 9 febbraio 2019

French kiss party (Oseresti giocarci?) - 2005 - Av Editions


Ciao!
In concomitanza con la festività di San Valentino abbiamo deciso di parlarvi del gioco di French Kiss party. É uscito nel 2005, non so se dire grazie a o a causa di, Av Editions sarl (è una casa editrice francese), in collaborazione con radio 101 e speed date

Vi avvertiamo questa recensione non è adatta ai bambini, quindi soprattutto se vedete la videorecensione, che si trova linkata più in basso, sappiate che ci potrebbe essere qualche contenuto o parola che potrebbe turbare i più piccoli!



Il gioco è un party game adatto da 16 anni in su, la scatola dice che si ci può giocate minimo in 4 persone: 2 ragazzi e 2 ragazze, è importante che, aumentando il numero dei partecipanti, la componente femminile e quella maschile sia sempre della stessa quantità.

Impressioni personali

Io che sono un po' bacchettona quindi penso che questo sia un gioco ORRIBILE, ma credo che ci siano altre persone che la pensino come me visto che i mercatini dell'usato sono strapieni di French Kiss, che viene venduto a prezzi irrisori, come 1 euro o poco più. 
Ho anche fatto un'altra ipotesi: magari quelli che se lo sono rivendono sono riusciti a trovare, proprio grazie a questo gioco, un partner e quindi French Kiss non gli serve più, oppure la propria dolce metà ha pensato bene che fosse meglio non continuare a giocare con questo passatempo, in quanto si prevedono: baci, non solo a stampo, e toccatine più o meno maliziose, e così è stato messo in vendita.

Non sapremo mai la verità ma è sicuro che nella mia adolescenza non ci avrei mai giocato, avrei preferito i classici giochi delle notti d'estate o dei pomeriggi tra amici:
  • il gioco della bottiglia; non so voi, ma io ci giocavo così: ci si disponeva in cerchio e al proprio turno ognuno diceva cosa voleva fare: bacio (rigorosamente sulla guancia), carezza o schiaffo, quindi si girava la bottiglia e quello che veniva indicato si prendeva un ceffone o un kiss.
  • Obbligo verità o tre cose; a turno si chiedeva, con una voce un po' cantilenante:"obbligo verità o tre cose?", bisognava scegliere quindi tra: una domanda un po' scomoda, di solito su base sentimentale, tre penitenze, di cui una era assolutamente fattibile quindi era una delle cose più gettonate, o obbligo una decisione solo per i più coraggiosi che nel mio gruppo di amici nessuno sceglieva.

Questi passatempi sono molto più economici e pratici di French Kiss: non occorre quasi alcun materiale, stimolano la creatività e sono più divertenti perché le domande e le penitenze sono tarate sulla compagnia di amici con cui ci si gioca. French Kiss party in realtà ha ripreso le basi di questi due giochi e li ha fusi insieme, cosa che già alcune comitive avevano fatto: io so che molti giocano al gioco della bottiglia usando obbligo, verità o tre cose. A ciò non ha aggiunto nient'altro, solo un po di  materiali scadentissimi, penitenze poco divertenti e un finale che mi lascia un po' così.

Se volete vedere il gioco all'opera vi lascio qui la videorecensione!

Cosa c'è nella scatola?

Nella scatola potete trovare un mega orologio di plastica con 4 vani dove riporre la quantità immensa di carte di una qualità peggiore di qualsiasi altro tipo di carte con cui vi siete trovati a giocare, anche quelle dei cinesi che costano 1 euro sono fatte meglio. Sono troppo sottili e plastificate malissimo tanto che più della metà ha fatto le"orecchie".


I mazzi a disposizione sono:
  • ragazze;
  • ragazzi;
  • ragazze infuocato;
  • ragazzi infuocato;
  • jolly;
  • coppie.

Il grande orologio può essere smontato, togliendo la freccia e il piano da gioco, realizzato con un misero cartoncino, e sotto si possono trovare una penna e un block notes, utili per la fase finale. Si tratta forse dei materiali più buoni nella confezione, ma sono quasi totalmente inutili.


Preparativi

Come vi ho accennato, bisogna mettersi in cerchio attorno al mega orologio dell'amore, alternando ragazzi con ragazze, io trovo che questo sia un problema perché nelle comitive non sempre c'è lo stesso numero di ragazzi e ragazze. Se si decide di non seguire questa regola alcune carte potrebbero non essere utilizzabili perché sovente si fa riferimento alla ragazza successiva o al ragazzo successivo.
Ad ogni giocatore è consegnato un jolly, chiamato Joker che serve per evitare delle prove o delle domande, all'inizio delle partita si decide per quante volte si può usare.


Si mischiano le carte ragazze, sia normali che infuocate, e ragazzi, sia normali che infuocate, e si mettono nei vani del tabellone; le carte coppia si lasciano da un lato, serviranno alla fine.

Come si gioca

Voglio cominciare con una cosa che sembrerebbe esulare da questo paragrafo ma, poi, come d'incanto, si ricollegherà a tutto, fidatevi XD. 
La copertina del gioco non mi piace affatto, passi il nero che fa sempre gioco da adulti e la fiamma intorno al cuore ma il simbolo del gioco, a mio parere, ha una grafica brutta. Per prima cosa, guardandolo distrattamente sembra un cuore sezionato e, quegli scarabocchi, sembrano dei vasi sanguigni: a me che fa senso tutto ciò che prevede sangue o operazioni quindi mi passerebbe subito la voglia di giocarci. Poi, a uno sguardo più attento, si capisce che sono dei segni, forse una faccia riuscita male? No! In realtà sono un punto interrogativo e un punto esclamativo.
Questo ci sta con il gioco perché nella ruota dell' amore, ormai l'ho cominciata a chiamare così, vi possono uscire :
  • ?, è il corrispettivo di verità, vi imbatterete in domande "un po'scomode";
  • !, sta per obbligo, quindi vi dovrete cimentare in alcune prove che avranno dei premi o delle penitenze; 
  • ?!, sarete voi a scegliere, prima d leggere la carta, se volete un ! o un ?

Dietro ogni carta, infatti, ci sono due prove una caratterizzata con un ? e una con un !, sia su quelle normali che su quelle infuocate, l'unica differenza è che se vi capita una casella che sta andando a fuoco le prove saranno più hot e, se vi esce un !, potete andare incontro anche ad un French Kiss, un bacio con la lingua.



Menomale che avete il jolly, se c'è qualcosa che non vi va di fare, giocatelo senza pudore, quando li finite potete comunque rifiutarvi di affrontare una prova o rispondere a una domanda e, in questo caso, sarete eliminati dal gioco; menomale, oserei dire, questa sarebbe stata la mia strategia se mi avessero proposto French Kiss all'epoca, ve l'ho detto che sono una bacchettona (in realtà sono solo molto timida).

Il giocatore di turno gira la ruota e il concorrente successivo pesca la carta corrispondente: se il giocatore di turno è un uomo si legge la carta ragazzi, se è una donna la carta ragazze (quindi succede sempre che le ragazze leggono le domande dei ragazzi e viceversa). Quindi viene si affronta la prova o si risponde alla domande e si va avanti così fino alla fine.

Fine del gioco

All'inizio della partita si stabilisce un tempo, scaduto il quale, il gioco finisce e vengono eletti il re e la regina di French Kiss: cioè la coppia che ha convinto di più, decisione degna dei migliori prom americani.
Nel caso siano rimasti in gioco solo due giocatori perché gli altri sono stati eliminati, in quanto si sono rifiutati di svolgere qualche prova e avevano finito i jolly, saranno loro di diritto il re e la regina, altrimenti, ecco che entrano in gioco i foglietti e la penna, ogni giocatore potrà votare un concorrente, (anche se stesso): i due che avranno avuto più voti saranno la coppia vincente.

Si penserebbe che chi trionfa abbia dei privilegi, di solito è così, ma non in questo gioco, infatti bisogna pescare una carta coppia e fare, nell'immediato, la penitenza denominata con "subito": si tratta di  scenette imbarazzanti che vedono protagonisti la coppia vincente. 


Se tutti gli altri non sono soddisfatti dell'interpretazione, bisogna fare, entro la settimana, una penitenza scritta sempre sulla stessa carta. Queste sono delle cose molto varie: preparare un altro incontro con gli amici, farsi foto in costume o nel letto insieme, imparare come si dice ti amo in altre lingue...la domanda è perché? Perché non ci si può divertire come una volta?!

Penso che non c'era assolutamente bisogno di questo gioco; io, però, sono felicemente accoppiata e lo stesso vale per tutte le mie amiche quindi, non ho intenzione di provarlo, se qualcuno però l'ha giocato e vuole parlarne in modo entusiastico ben venga, aspetto i vostri commenti :D!

Alla prossima:)

Nessun commento:

Posta un commento