Licenza Creative Commons

sabato 6 luglio 2019

Il nostro gioco dell'estate 2019 - Dummy della Dal Negro

Ciao!
Come ogni anno, tranne il 2018, non sappiamo perché, vi proponiamo un gioco per l'estate che non è e uscito adesso e non è nemmeno pensato per la stagione estiva. Se volete vedere la nostra playlist dedicata in cui abbiamo raccolto i capitoli precedenti vi lasciamo il link.

Oggi parliamo di Dummy della Dal negro, infatti, di solito, per le giornate calde, scegliamo un gioco di carte semplice e maneggevole che si può portare facilmente in giro, senza il rischio che si perdano i pezzi; un'altra caratteristica che deve avere è l'immediata comprensibilità, anche da parte di chi non è abituato a giocare o ha la mente obnubilata dal caldo.

A Dummy potete giocarci da 7 anni in su da 2 a 5 giocatori.



Si tratta di un passatempo del 1998 inventato da Leo Colovini e Dario de Toffoli, in commercio, visto che sono passati molti anni dalla sua uscita ce ne sono moltissime versioni, noi l'abbiamo preso su Amazon ad un prezzo molto basso.

Se volete vedere il gioco in azione vi lasciamo qui il link del video dedicato.



Contenuto della confezione

Nella scatolina troverete un mazzo di carte e varie istruzioni in differenti lingue, se volete agevolare il trasporto del gioco mettete una molletta attorno alle carte e lasciate a casa la scatolina.


Preparativi

A mio parere i preparativi sono la parte del gioco meno riuscita, infatti prima di cominciare dovete distribuire una carta a testa, queste sono 106 e si tratta di un'operazione molto noiosa, soprattutto se si gioca in due, quindi io ci penso sempre due volte prima di ripetere una seconda partita perché, spesso, succede che occorre più tempo a dare le carte che giocare.
Inoltre dovete dedicare qualche minuto anche ad un buon mischiaggio (termine che ho coniato pocanzi; dopo petaloso, anche se alcuni di voi non comprendono/giustificano/approvano io mi sento autorizzata a inventare parole che mi aiutano a farmi capire) per assortire bene le carte, altrimenti ve le trovate tutte affilate e la partita dura ancor meno che il previsto.


Come si gioca

Prima di iniziare a scartare ognuno, dal proprio mazzetto, si rifornisce di 3 carte; ricordatevi di pescate quelle mancanti appena finito il turno.


Al vostro turno scartate da 1 a 3 carte.

Al centro del tavolo si formeranno massimo 5 colonne di carte uguali, una per ogni numero. Infatti le carte che potete avere in mano sono: 3, 4, 5, 6 e 7.
Se una colonna di carte con un numero è stata già iniziata  potete solo continuare quella e non crearne un'altra.

Quando arrivate al numero di carte corrispondenti al numero stampato sulle carte della colonna stessa, mammamia che complicazione, è più facile giocare con questo gioco che spiegarlo! Comunque se riuscite a mettere, ad esempio, la quarta carta sulla fila di carte che hanno stampato sopra il numero quattro le prendete tutte; se riuscite a mettere la settima carta sulla fila delle carte che hanno stampato il numero sette la prendete tutte e così via.

Non è affatto un gioco banale, infatti, a ogni mano, dovete considerare bene quali carte scendere per non agevolare troppo gli avversari. Un altro parametro da tenere in considerazione sono il numero di scarti da fare ad ogni turno, infatti potete "forzare la mano" e calare quasi sempre 3 carte, in questo modo finirete prima il vostro mazzetto, infatti non vi ho detto che il primo che finisce il mazzetto determina la fine del gioco, quindi tutte le altre carte non potranno essere giocate.


Lo so che ho fatto un disastro, quindi ora per chi non ha ben capito come si gioca riassumo le regole:

  1. prendere 3 carte dal propio mazzetto;
  2. giocate da 1 a  3 carte su quelle uguali presenti sul tavolo (se non ci sono carte uguali siete autorizzati a cominciare una nuova colonna);
  3. nel caso riusciate a raggiungere con il numero di carte scese la cifra scritta sulla relativa carta prendete il mazzetto;
  4. a fine turno ripescate dal vostro mazzetto il numero di carte giocate, per averne sempre 3 in mano;
  5. il gioco finisce non appena un giocatore termina le carte

Per vedere chi ha vinto contate le carte raccolte chi ne ha di più sarà il vincitore, è inutile dirvi che se riuscite a finire più colonne da 7 carte ne avrete di più di chi si ostina a prendere i 3, ma io non faccio testo perché perdo sempre! XD

Se vi va fatemi sapere in un commento qual è il vostro gioco dell'estate, quel passatempo che vi piace portare con voi, con il quale fate partite con gli amici al mare o in piscina :D!

Nessun commento:

Posta un commento