sabato 17 aprile 2021

Passa la bomba e i suoi antenati carta e atita

 Ciao,

oggi vi parlo di passa la bomba un gioco attualmente edito dalla giochi uniti. In commercio ce ne sono varie versioni anche una junior e una family, in cui ci sono varie sfide adatte a tutta alla famiglia. Io l'ho ricevuto per il mio compleanno in modo del tutto inaspettato e sono stata molto contenta di questo regalo in quanto era da un po' che lo desideravo. Lo consiglio a tutti coloro che amano i giochi con le parole, ad esempio Scarabeo, ma anche le parole crociate in genere.



Se  volete vedere la nostra video-recensione vi lascio qui il link.


La storia del gioco e le alternative carta e matita

Passa la bomba è un gioco edito per la prima volta nel 1994 ed è tutt'oggi prodotto. Durante la sua lunga permanenza sul mercato ha ricevuto anche molti premi ma, come succede per alcuni giochi codificati, vedi Mastermind, anche questo deriva un gioco carta e matita. Questi ultimi sono dei passatempo che si fanno, appunto, con l'ausilio di un foglio e uno strumento per scrivere, una penna o una matita. 

Nello specifico passa la bomba deriva da Mischmasch inventato nel 1882 da Lewis Carroll. Questo gioco si poteva fare in sole due persone, ognuno doveva scrivere in segreto un nucleo di lettere dal numero variabile su un foglietto. I partecipanti, quando erano pronti, si scambiavano questi fogli e dovevano cercare di ideare una parola che contenesse tali lettere, che non potevano, però, trovarsi né all'inizio né alla fine. Il primo che riusciva diceva "pronto", allora l'altro giocatore aveva 2 minuti per essere pronto anche lui. Nel caso in cui non fosse possibile fare delle parole con quelle lettere si poteva dire anche "non esiste" o " rinuncio", allora il giocatore che le aveva scritte poteva confutare la dichiarazione dicendo una parola che le conteneva e guadagnare due punti. Questo gioco si evolvette e in seguito divenne Nuclei. In questo caso le lettere scritte dai due giocatori venivano usate da entrambi per scrivere quante più parole possibile. Alla fine si assegnavano i punti per i termini validi, cancellando quelle uguali, e si vedeva chi dei due aveva trionfato.

Per approfondire questi e altri giochi vi sconsiglio una lettura molto ispirante, si tratta del dizionario dei giochi della Zanichelli.

Contenuto della confezione

Passa la bomba è un gioco da 12 anni in su a cui possono prendere parte un numero variabile di giocatori da due in poi; penso che il quantitativo giusto di partecipanti vada tra i 4 e i 6 altrimenti la bomba rischia di non fare nemmeno un giro. La confezione è molto grande, io avrei messo il contenuto un un simpatico astuccio di stoffa, così da agevolarne il trasporto, spero che nelle prossime edizioni prendano in considerazione tale riflessione. 

Il contenuto della confezione è il seguente:

  • delle carte a sfondo nero con delle lettere bianche
  • una bomba alimentata con due batterie mini stilo
  • un regolamento
  • un dado speciale.

Preparativi

Prima di giocare create un mazzo di carte al centro del tavolo e mettete le batterie alla bomba svitando la vite. Questa chiusura è molto salda ma non mi piace molto in quanto ogni volta avete bisogno di un giravite.

Come si gioca

Il giocatore di turno tira il dado, su questo ci sono differenti facce:

  • una bomba che significa che le lettere NON possono essere usate a FINE parola
  • una bomba con scritto tick...tack che significa che le lettere POSSONO essere usate in qualsiasi punto della parola
  • un tick che significa che le lettere NON possono essere usate all'INIZIO della parola.

Quindi si prende una carta dal mazzo e poi si attiva la bomba ,premendo il tasto che si trova sul fondo. Questa inizierà a ticchettare, la sua durata cambia a ogni attivazione, va dai 10 ai 60 secondi. In questo tempo i giocatori devono pronunciare delle parole contenenti le lettere indicate dalla carta, proprio così come sono scritte, seguendo le indicazioni del dado. Ogni volta che verrà detta una parola valida la bomba si potrà dare al giocatore successivo quando questa esplode il gioco si interrompe e il malcapitato prende la carta e la mette davanti a sé. Si procederà così per un numero di turni definito all' inizio, il perdente sarà colui che avrà accumulato più carte.

Le istruzioni dicono che sono consentite differenti tipi di parole, anche i nomi propri o i brand, invece non si possono dire termina con la stessa etimologia di quelle già pronunciate.


Impressioni

Trovo passa la bomba un gioco molto piacevole, sia un party game ma anche un buon passatempo per pochi giocatori. L'importante è che coloro che sono al tavolo amino i giochi con le parole, altrimenti è una tortura giocarci. Sicuramente, oltre che migliorare la confezione, cercherei di fare qualcosa per il dado. Infatti, anche se sono molte le volte che ci ho giocato, non mi riesco a ricordare il significato dei simboli i quali non sono per niente intuitivi e senza le spiegazioni accanto sono altamente incomprensibili.

Avete mai giocato a passa la bomba o a una delle sue altre versioni? Che ne pensate? Raccontatecelo in un commento :)

Alla prossima!


Nessun commento:

Posta un commento